energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Muore un turista italiano uscito in gommone all’Elba Notizie dalla toscana

Portoferraio – Trovato morto un turista genovese che era uscito in mare con un gommone preso a nolo. Erano circa le 20:00 di ieri sera quando alla Sala Operativa della Capitaneria di porto di Portoferraio perveniva la segnalazione del mancato rientro di un turista che nel primo pomeriggio aveva preso a noleggio un gommone a motore di circa 5 metri in località Zuccale.

Poiché l’uomo, un genovese di 67 anni uscito da solo, non faceva rientro all’orario previsto, il personale della società di noleggio contattava la Guardia Costiera elbana che avviava le ricerca e soccorso in mare.

Analoghe ricerche venivano condotte via terra dai Carabinieri e dai Vigili del fuoco avvertiti dell’emergenza, oltre che da personale della stessa Capitaneria che concentrava le ricerche nel Golfo di Campo, compreso il porto.

Due imbarcazioni della Guardia Costiera sono uscite in mare d Portoferraio e dall’Isola di Pianosa che una volta giunte in zona operazioni, stante l’oscurità, effettuavano le ricerche avvalendosi di sistemi radar di bordo e visori notturni.

Poco dopo la mezzanotte uno dei due natanti ha individuato presso il litorale roccioso di Capo Poro un gommone che corrispondeva alla descrizione di quello oggetto delle ricerche, ma a bordo non c’era nessuno.

Le ricerche si sono allora concentrate a mare e a terra nella zona con epicentro Capo Poro impiegando le due motovedette e un elicottero della Guardia Costiera. Alle ore 02.20 circa l’elicottero della Guardia Costiera grazie a potenti proiettori ha individuato dall’alto la sagoma di una persona su di una scogliera a picco, non lontano dal punto in cui era stato rinvenuto in precedenza il gommone.

Venivano pertanto calati sulla scogliera dall’elicottero – con l’impiego di un verricello – un medico ed un soccorritore aereo-marittimo (rescue swimmer) della Guardia Costiera, che purtroppo rinvenivano il corpo inanimato del turista disperso. Le cause della morte sono in corso di accertamento da parte degli inquirenti.

Le operazioni di recupero del corpo sono state estremamente difficoltose.  Alle prime ore del mattino odierno è intervenuta  una squadra di recupero dei VV.F. di Portoferraio, integrata con sommozzatori dei Vigili del fuoco provenienti da Livorno. La salma veniva trasferita presso l’obitorio dell’Ospedale di Portoferraio per essere messa a disposizione del medico legale e dell’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »