energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tennis e beneficenza, 24 ore da non pedere Sport

Dopo il successo di partecipazione e l’ampio riscontro mediatico delle precedenti tre edizioni, torna a fine luglio, allo Sporting Club-Madras di Montecatini Terme, l’appuntamento con la “24 ore di Tennis e Solidarietà”, manifestazione che si pone l’obiettivo di far divertire gli appassionati di questo sport, ma non solo: il ricavato della giornata, sommato all’importante contributo di numerosi sponsor, andrà infatti in beneficenza. Destinata, quest’anno, a un progetto che punta a favorire la pratica del tennis tra i diversamente abili. Parte dell’incasso della manifestazione, che avrà come slogan “Il tennis è per tutti” andrà infatti al Gruppo sportivo unità spinale Firenze onlus, mentre altri fondi saranno utilizzati per adattare il circolo termale alle esigenze dei tennisti portatori di handicap.

Parteciperanno all’apertura della manifestazione e giocheranno alcuni portacolori della sezione tennis del Gruppo sportivo unità spinale Firenze onlus tra i quali Fabian Mazzei, numero 1 d’Italia e 35 del ranking internazionale Itf, nonché rappresentante azzurro in ben 4 paralimpiadi; Massimiliano Banci, numero 4 d’Italia e 85 Itf; Umberto Patermo, Mirko Gerotto e Nicoletta Tinti, che faranno vedere a tutti quanto sono bravi in campo.

L’evento-no stop. La maratona tennistica, che prenderà il via alle 19 di venerdì 26 luglio per terminare alla stessa ora del giorno seguente, avrà l’appoggio della Federazione Italiana Tennis e il patrocinio dell’amministrazione comunale di Montecatini Terme. Gli organizzatori stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli per quanto riguarda il programma completo della manifestazione. Che avrà momenti di aggregazione e di divertimento paralleli alla sfida sui campi del circolo termale. sono quindi tutti i presupposti per un weekend divertente e importante sul piano della solidarietà, destinata a superare, per quanto riguarda i giocatori coinvolti, i numeri delle già riuscitissime precedenti edizioni.

Il regolamento. La “no stop” della racchetta si articolerà in gare di doppio e singolo per grandi e piccini, di ogni livello gioco, divisi in due squadre: vincerà il titolo simbolico, la squadra che alle 19 in punto di sabato 27 luglio avrà totalizzato più games. Offerta minima per giocare, ricevendo in regalo una t-shirt con il logo della manifestazione e altri gadget: venti euro gli adulti, dieci gli under 14. Il trofeo in palio (un'imponente coppa che per tutta la durata del torneo farà bella mostra di sé davanti al campo centrale) sarà poi conservato ed esposto nella bacheca all’interno Sporting Club-Madras. I capitani delle due squadre (che avranno come “divise” ufficiali t-shirt commemorative di due diversi colori) saranno ancora Daniele Balducci e Fabrizio Spadoni, maestri del circolo montecatinese.

I numeri della scorsa edizione. Sono stati ben 290 i tennisti dilettanti e "improvvisati" che hanno giocato sui campi messi a disposizione l’anno scorso dagli organizzatori, per totale di 1.575 games disputati.  Al termine della “maratona” la vittoria è andata alla squadra bianca che si è imposta nettamente su quella arancione. Il punteggio finale, scritto sul tabellone gigante in cui venivano aggiornati in tempo reale i risultati di tutti gli incontri, alla fine recitava 792-783 in favore dei bianchi ma in realtà la vera vincitrice della terza edizione della 24 Ore di Tennis è stata la solidarietà, con più di diecimila euro raccolti con le iscrizioni, le donazioni e un'asta di beneficenza.

Foto: raisport.rai.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »