energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

25 Aprile e dintorni, le iniziative a Firenze Breaking news, Cronaca

Firenze – Molte le novità, molta la tradizione. Il 25 Aprile quest’anno a Firenze è “allargato”, nel senso che prende il via il 20 Aprile per giungere al 25 con una serie fitta fitta di iniziative, spettacoli, mostre, appuntamenti, dibattiti, e, ovviamente, lo “storico” pranzo di piazza Poggi. Iniziative che avranno un tema comune, che sarà l’antirazzismo, e una nota forte, vale a dire, la consapevolezza che la Resistenza non finisce mai, e che sono tanti i popoli della Terra che stanno lottando per le loro Resistenze, in particolare pensando a Curdi e Palestinesi. Una festa popolare dell’antifascismo che, in particolare a Firenze e in Toscana, suscita sempre grande entusiasmo e partecipazione.

E quest’anno, visto anche l’emergere di movimenti dichiaratamente contigui al fascismo, la messe di iniziative è particolarmente abbondante. Il carnet si apre con l’appuntamento di oggi, in anticipo su tutto, che si tiene alle 18 al Teatro Puccini: inaugurazione della mostra “La Resistenza a fumetti. Pam e Fulmine partigiani a Firenze”; meravigliose storie a fumetti, tutte originali su carta e niente internet, di Nino Camus e Clario Onesti. La “Firenze Liberata” di Nino Camus e “Allarme sull’Arno” di Clario Onesti, che sono tra l’altro l’uno la prosecuzione dell’altro. Chiusura mostra: 3 maggio. Le tavole vengono dalla collezione di Luciano Niccolai. Con i testi di Luciano e Nadia Niccolai. Ci saranno anche i ritratti dei partigiani di Giovanna Gould. Visite in orario di apertura del Teatro. Info: 055362067, 3287524410.  La mostra è organizzata dalla Rete antifascista di San Jacopino-Puccini-Porta a Prato, ANPI Firenze con la collaborazione dell’Associazione Collegamenti.

Serve memoria della storia da un lato, e dall’altro la contemporaneità delle battaglie odierne. Così mercoledì 23 Aprile si terrà, sempre al Teatro Puccini, una giornata intensa dal titolo L’impegno del rione e della città contro il fascismo ed il razzismo, ieri ed oggi” che partirà alle 17,30 con il resoconto di ciò che fu il vissuto del rione sotto il fascismo e la Liberazione della città. Per non dimenticare che proprio quella zona di Firenze, all’Ex-Manifattura Tabacchi e in particolare al Casone dei ferrovieri si combattè una delle ultime battaglie per la liberazione di Firenze. Così  prenderà vita l’incontro “Le lotte antifasciste nel rione e il contributo alla liberazione della città”, lettura di testimonianze, racconti e poesie a cura delle attrici Laura Bandelloni e Lilli Bacci intervallate da foto e parti del film “Firenze 1944”.

Alle 21 si prende atto delle battaglie odierne con l’incontro  “Contro il fascismo ed il razzismo oggi, per la difesa e l’attuazione della Costituzione”. Intervengono Carlo Smuraglia, presidente nazionale emerito di ANPI; Francesca Redavid, segretaria generale nazionale della Fiom-CGIL; Tomaso Montanari, presidente di Libertà e Giustizia. Coordina Barbara Orlandi, della Rete Antifascista di San Jacopino-Puccini-Porta al Prato. E’ prevista l’esibizione dell’orchestra giovanile “La Polverosa”. Inoltre, durante l’intera giornata, si potrà sottoscrivere l’appello “Mai più fascismi!” lanciato da ANPI, ANED, ARCI, CGIL ed altre organizzazioni.

Infine, lo storico “pranzo resistente” del 25 Aprile, in piazza Poggi denominato secondo tradizione “Pranzo antifascista”. La tradizionale tavolata si terrà in piazza Poggi sotto la Torre di San Niccolò. Inizio ore 13. Durante il pranzo saranno raccolte le firme per la campagna nazionale “Mai più fascismi”. E sarà accompagnata da musica e balli. Con il coro “Terra canto memoria”, il gruppo di musica popolare “L’Italica” e la Milonga solidale e antirazzista. Per i più piccoli: animazione gestita da Eupist. E facoltativa la raccolta fondi per la famiglia di Idy Diene, il senegalese ucciso su ponte Vespucci.

La giornata in piazza Poggi è organizzata da ANPI Firenze insieme ad ARCI, circolo “Url San Niccolò”, CGIL, Studenti di Sinistra, Udu, Studenti Medi e il patrocinio del Comune di Firenze. Info e menù su Facebook Pranzo Antifascista. Prenotazioni solo per vegetariani: pranzoresistente25@gmail.com. Il pranzo costa 13 euro a persona.

Le iniziative sono state annunciate stamattina in Palazzo Vecchio in un incontro con la stampa, a cui ha partecipato la consigliera comunale Donella Verdi, di Firenze riparte a Sinistra. “Il gruppo Firenze riparte a sinistra aderisce alla tre giorni di iniziative antifasciste a Firenze organizzata da ANPI, CGIL e Rete Antifascista San Jacopino – Puccini – Porta al Prato”, ha annunciato  Verdi insieme al capogruppo Tommaso Grassi e al consigliere Giacomo Trombi.

“Troviamo essenziale manifestare in questo 25 Aprile per ribadire l’antifascismo e l’antirazzismo a Firenze, città Medaglia d’Oro alla Resistenza ferita per la seconda volta in pochi anni da un nuovo omicidio razzista, quello che ha visto cadere Idy Diene sul ponte Vespucci e il proliferare di associazioni e sedi di chiara ispirazione fascista. Noi ci saremo e rilanciamo l’appello di ANPI, CGIL e Rete Antifascista San Jacopino – Puccini – Porta al Prato a tutte le fiorentine e tutti i fiorentini per partecipare” aggiungono Verdi, Grassi e Trombi.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »