energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

25 Aprile, immagini da piazza Santo Spirito Breaking news, Foto del giorno

Firenze – La cosa più impressionante, andando a piedi verso Santo Spirito, è che in via Pisana si sente profumo di fiori. Davvero, mentre sporadiche auto vanno, il vento che sfiora gli alberi di Monteoliveto porta un grato profumo di primavera e le voci delle tortore. In piazza Pier Vettori invece sulle 15 un concerto rock da un terrazzo fa affacciare tutti in una sorta di stupito e divertito, corale omaggio. Poi, a poco a poco, ci si rende conto che quel signore con la mascherina, la coppia che si guarda in tralice tenendo le distanze  eparlandosi con gli occhi, la signora con un bambino per mano, e anche chi scrive si stanno recando, con una srta di oscura consapevolezza, nel medesimo posto: Santo Spririto, piazza Santo Spirito. Come se un cuore battesse forte e ogni 25 Aprile, indipendentemente dalle nostre vicende personali o collettive, quel battito si alzasse a livello di un tamburo che chiama. Ed eccoci, sulla piazza. C’è già qualcuno, sotto il sole e all’ombra degli alberi, qualche striscione è già inalberato. Dalle facciate, da terra, sotto la lapide che reca un tricolore e la corona di alloro, fresca e con i nastri che si muovono al vento tiepido. Attorno, la gente, di tutte le età, distanziate, restano lì. Chi guarda, chi canta a voce bassa, come fra se’ e se’. Arrivano gli esponenti dell’Anpi, ricordano i valori della Resistenza, i caduti, quelli di allora e quelli che mancano oggi all’appello: Sugo, Sarti, tutti gli altri, donne e uomini, consegnati alla memoria, anche se scomparsi novantenni, come ragazzi, quei ragazzi che presero il fucile e andarono a riconquistare libertà e dignità. Arriva il presidente del quartiere 1, vari esponenti politici e continua il ricambio dei cittadini, spontaneo, senza esserselo detto prima Arrivano, sostano, ascoltano e scambiano due parole. E poi vanno.  E’ 25 Aprile, anche quest’anno.

Piazza Santo Spirito

 

Lapide di Potente

Print Friendly, PDF & Email

Translate »