energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

4 settimane d’inferno per 2 cani salvati dall’Enpa Cronaca

Due cani in stato di abbandono e vittime di maltrattamenti sono stati rinvenuti dalle guardie zoofile dell'Enpa (Ente nazionale protezione animali) a Rignano sull'Arno. Fondamentali le numeorse segnalazioni dei cittadini che hanno condotto le guardie zoofile sulle tracce delle due povere bestie.
Il proprietario, abitante a Rignano sull'Arno, è stato denunciato alla magistratura per i reati di abbandono e maltrattamento contro animali.

I due animali, che sono stati ritrovati venerdì scorso dalle guardie dell'Enpa, che hanno provveduto al loro sequestro, sono stati rinvenuti all'interno di un casolare abbandonato alle Cetine, una località nel comune di Rignano sull'Arno. Si tratta di due meticci di cani lupo, un maschio e una femmina di circa tre anni, che erano stati rinchiusi nel posto da oltre 4 settimane.
Secondo la testimonianza dei volontari dell'Enpa, "uno dei due cani era rinchiuso in un angusto capanno costruito con lamiere appuntite ed arrugginite. Il cane era costretto a camminare e giacere sulle proprie deiezioni, su rottami metallici e schegge di vetro, tanto che le zampe e le articolazioni sono risultate piene di ulcerazioni infette e sanguinolente. Nel bidone di acqua putrida usato come abbeveratoio per il povero animale le guardie dell’Enpa hanno rinvenuto un cucciolo di gatto morto affogato.
Nelle immediate vicinanze e’ stato rinvenuto l’altro cane detenuto in un angusto recinto all’aperto, anch’esso in condizioni igieniche pessime".

Gli animali, di ottimo carattere nonostante la situazione, erano infestati da parassiti, disidratati, denutriti e con le zampe piene di tagli e piaghe infette. Nelle settimane scorsae, gli animali sono sopravvissuti, secondo le notizie raccolte dall'enpa, solo col lancio di cibo da parte di passanti impietositi dai loro lamenti.
Le guardie zoofile, con il supporto di un ufficiale della Polizia provinciale, hanno effettuato il sequestro penale dei due cani, su nulla-osta del Tribunale di Firenze. I due cani si trovano attualmente sotto la custodia dei volontari della protezione animali.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »