energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

61milioni di euro di evasione fra Toscana, Sardegna e Umbria Cronaca

Bilancio più che positivo per il nuovo dipartimento interregionale dell’Agenzia delle Dogane Toscana-Sardegna-Umbria, che mette a segno una serie di brillanti azioni di contrasto alla criminalità in più campi, dall’evasione tributaria al traffico di stupefacenti, dal contrabbando di sigarette alla lotta alla contraffazione, dal traffico di valuta alla tutela dell’ambiente.Il dato più significativo sono i 61 milioni di euro (tra settore dogane e settore accise) di evasione tributaria scoperti nell 2011. Risultato davvero eccezionale, ottenuto grazie agli oltre 83.000 controlli in svariati settori e all'analisi dei flussi commerciali nelle tre regioni. E' fondamentale inoltre evidenziare come di questi 61 milioni, quasi 34 (ovvero circa il 55%) sono stati poi effettivamente riscossi.

Ma questo è solo uno dei tanti risultati ottenuti. Si è infatti dimostrato particolarmente rilevante il contrasto agli illeciti extratributari che ha portato all'accertamento di numerose violazioni e al conseguente sequestro di ingenti quantitativi di merce. A tal proposito, nel settore della lotta agli stupefacenti, un ottimo risultato è il sequestro, avvenuto lo scorso aprile nel porto di Livorno, di 1.200 chili di cocaina pura, provenienti dal Cile ma confezionati in Bolivia, che sul mercato avrebbero potuto fruttare circa 60 milioni di euro. Operazione portata a termine grazie alla collaborazione con il gruppo Ros dei Carabinieri.
Per quanto riguarda il traffico di valuta, incentrato soprattutto negli aeroporti e in particolar modo in quelli di Firenze e Pisa, Perugia Olbia nel 2011 gli importi non dichiarati hanno raggiunto quasi i 9 milioni. Il dipartimento Toscana-Sardegna-Umbria è stato il secondo in Italia per numero di verbali redatti. Anche il contrabbando di sigarette si segnala per il giro d’affari che muove più di 1 milione di pacchetti sequestrati per un ammontare di diritti evasi di circa 4 milioni e mezzo.
La tutela dell’ambiente segnala il sequestro di oltre 370 mila kg di rifiuti avviati verso l’esportazione in paesi esteri.. Per quanto riguarda la lotta alla contraffazione, settore particolarmente delicato tra i più monitorati, sono stati 177 mila i prodotti contraffatti sequestrati, e, per quanto riguarda la violazione del “made in” 108 mila pezzi sono stati sequestrati all’importazione fra abbigliamento, calzature e pelletteria.

Quanto alla sicurezza dei prodotti, sono stati sequestrati 302 mila pezzi di vario materiale come cosmetici, apparecchiature elettriche e di telefonia. Inoltre sono stati 215 mila i chili di prodotti alimentari non a norma respinti all'estero. Tra questi da ricordare 500 kg di selvaggina scoperti a Perugia dentro delle valigie provenienti dall'Albania.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »