energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

8 marzo: a Figline omaggio a “La forza delle donne” Notizie dalla toscana

Figline – Incisa – Si intitola “La forza delle donne” l’iniziativa organizzata dal Comitato unico di garanzia del Comune di Figline e Incisa Valdarno a Figline l’8 marzo alle 21,15, nella Giornata Internazionale della donna.

L’appuntamento è fissato al Ridotto del  Garibaldi (piazza Serristori) dove, dopo i saluti della Sindaca Giulia Mugnai, dell’assessore alle Pari Opportunità Silvia Fossati e del Presidente del Comitato Unico di Garanzia Elisabetta Bargilli, sarà presentato il libretto “Ragazze nel ‘68”, una raccolta di testimonianza di chi ha vissuto da protagonista i cambiamenti epocali avvenuti in quel periodo storico. Le firme sotto a queste testimonianze appartengono a due gruppi di donne che, un anno fa, hanno raccontato le stesse storie dal vivo, durante un evento a tema organizzato a Casa Petrarca (Incisa) e dedicato alla Festa della Donna.

Il primo gruppo è composto da donne che, nel 1968, avevano un’età compresa tra i 21 e i 30 anni: si tratta di Franca Della Nave (una delle prime sindache della Toscana e prima cittadina di Figline dal 1978 al 1980), di Bruna Cerri (all’epoca studentessa universitaria, che si è infatti concentrata su educazione scolastica e formazione) e di Diana Salvucci (casalinga, che parla della condizione femminile in quel periodo storico e della sua evoluzione nel tempo).

Il secondo gruppo, invece, è formato da donne che nel 1968 avevano un’età compresa tra i 12 e i 17 anni e che, quindi, hanno vissuto quei cambiamenti epocali beneficiando della loro eredità. Si tratta di Vanna Amorosi (ex consigliere comunale ed ex assessore di Incisa, negli anni ’80), Antonella Bianchi (fondatrice del primo gruppo scout femminile di Figline), Rosalba Manenti (esponente del primo collettivo femminista di Figline), Daniela Grazzi (ex dirigente di fabbrica), Stefania Montigiani (ex operaia di fabbrica) e Carmela De Berti (del movimento dei focolari, che tratta l’evoluzione del ruolo femminile in ambito religioso).

A leggere alcuni estratti della pubblicazione saranno i ragazzi degli Istituti superiori del Valdarno aderenti al progetto di alternanza scuola-lavoro dal titolo “Il Mondo di tutti – scuola a Teatro”, promosso dal Comune e dall’associazione Conkarma e realizzato, in questa sua seconda edizione, anche grazie al contributo di Fondazione CR Firenze (nell’ambito di “Nuovi pubblici. Bando per programmi di ampliamento e sviluppo dei pubblici per lo spettacolo dal vivo”, finalizzato ad avvicinare i giovani al Teatro e, in generale, alla Cultura).

Seguirà un concerto, dedicato alle canzoni che hanno accompagnato il  ’68 e curato da Giuditta Scorcelletti e da Maurizio Gheri. Ingresso libero.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »