energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Parlez-vous global? Appuntamento lunedì 20 ottobre a Firenze STAMP - Università

Firenze – L’universo delle scuole toscane è sempre più multiculturale. È forte e diffusa l’esigenza da parte degli insegnanti e dei dirigenti scolastici di acquisire strumenti che aiutino a valorizzare questa ricchezza. Il convegno “Cittadini e cittadine del mondo – Fra proposte educative e internazionalizzazione dei curricula”, organizzato da COSPE in collaborazione con la cooperativa sociale Tangram, il 20 ottobre a Firenze (Aula Magna del Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze, via San Gallo, 10) serve proprio per discutere , insieme ai protagonisti del mondo dell’istruzione e della formazione, delle esperienze realizzate nell’ultimo anno nelle scuole toscane, nell’ambito dell’educazione alla pace e alla cittadinanza mondiale.

Il seminario fa parte delle iniziative di “Parlez-vous global?”, il progetto di educazione alla cittadinanza mondiale rivolto alle scuole secondarie di I e II grado, finanziato da Unione Europea, Fondazioni4Africa, Compagnia di San Paolo e Fondazione De Agostini.

Il progetto mira ad accrescere le competenze di insegnanti e studenti riguardo alle problematiche dello sviluppo globale, attraverso l’integrazione delle tematiche della migrazione e della cittadinanza mondiale nei curricola scolastici, utilizzando metodologie partecipative come il citizen journalism e favorendo gli scambi culturali tra paesi europei ed africani.

Il seminario è inoltre promosso in collaborazione con Tangram – Cooperativa sociale, nel quadro del progetto “Ragazzi in movimento”, finanziato dalla Regione Toscana, allo scopo di creare una cultura di pace attraverso gli scambi internazionali tra scuole.

Nella prima parte del seminario (vedi il programma), contributi teorici su intercultura e apprendimento cooperativo si alterneranno alle voci dalle scuole, con la descrizione di esperienze e buone pratiche realizzate che saranno messe a disposizione di docenti, studenti universitari, ma anche genitori e studenti medi.

Nella seconda parte del seminario, saranno proposti due workshop, con un approccio molto pratico, su due questioni fondamentali: come rilevare e valorizzare le competenze di cittadinanza e come dare un taglio internazionale ai curricola scolastici.

Interverranno all’incontro:
Anna Benvenuti—Dipartimento di Storia, Geografia, Arte e Spettacolo UNIFI
Maria D. Tozzi— Regione Toscana
Rosa De Pasquale—USR
Laura Cassi – Dipartimento di Storia, Geografia, Arte e Spettacolo UNIFI
Francesca Gobbo—Antropologa, esperta di educazione interculturale
Maria Omodeo – COSPE Interculturalità e Scuole
Stefano Alacqua—Oxfam Italia Intercultura
Anna Ferrante—Scuola Secondaria di I grado “D. Zipoli”, Istituto Comprensivo Gandhi di Prato
Mody Sy—animatore COSPE
Sabine Mildner e Silvia Barreda Meyer—Liceo Francesco Cecioni di Livorno
Raymond Siebetcheu— Università per Stranieri di Siena
Isabella Pescarmona—Esperta di processi educativi in contesti multiculturali, Università di Torino
Claudia Criscuoli—Sinologa
Barbara Degl’Innocenti e Pan Shili—Dirigenti scolastici della Rete “Scambiando s’impara”

Print Friendly, PDF & Email

Translate »