energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La censura è fra noi: ecco dove si nasconde

Firenze –  Può un libro risvegliare la voglia di guardare in modo critico la società in cui viviamo? Distrattamente, sovraccaricati dagli stressanti ritmi di vita e di una routine quotidiana incline a privilegiare e risolvere gli aspetti pratici, non c’è sufficientemente spazio per pensieri di carattere sociale, economico, ambientale.

Esiste il libro e si intitola “Censura subito!!!” di Ian F. Svenonius, Nero edizioni. La censura viene analizzata fin nei minimi meccanismi: da dove nasce, come viene alimentata, dove si nasconde, quanto intossica le nostre vite, sono alcune delle tematiche a cui Svenonius cerca di dare risposte talvolta dissacranti, altre volte provocatorie, sicuramente originali.

Invoca, attraverso la sua penna, una visione diversa, anzi un aprire gli occhi di fronte a questa società dominata da mostri e feticci. “Quanto ci metteremo a convincerci che mani, braccia, gambe e appendici varie non sono altro che inutili fastidi? I cybersignori ci hanno già convinto che le mappe, la carta, le penne e persino i pulsanti sono cose terribilmente goffe e impicciose, così ci lasciano lì a strisciare e zampettare come bruchi sui loro dildi digitali patti e lisci”.

Valutando l’ambiente che circonda ognuno di noi, parte del nostro palcoscenico quotidiano, si possono decifrare disumanità e violenze che Svenonius analizza e denuncia in modo chiaro, con uno stile comprensibile e di facile lettura. Abbiamo davvero bisogno della censura? Forse è utile al Sistema per sopravvivere a se stesso. Svenonius, musicista e icona della controcultura, approfondisce la censura nella cultura, le radio, i giornali, i libri, il cinema, la musica e le arti. Traccia un quadro generale dell’ambiente sociale così venefico che spinge le persone a fare scelte folli e drammatiche.

Un libro veramente interessante da leggere e rileggere, da tenere sempre presente ogni volta che l’oblio prende il sopravvento.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »