energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Magiche presenze arcane che popolano le terre friulane

Firenze – Un ritorno alla terra di origine è per Eliseo l’inizio di una nuova vita. Il passato e la complessità della sua storia con tutte le grigie sfumature è alle spalle per sempre. Ha attraversato il ponte delle delusioni e affronta il paese della speranza. Per lui significa, all’età di cinquantotto anni, riscoprire il territorio dell’infanzia con uno sguardo maturo e una visione ormai disincantata. Ma non si immagina che proprio tra le rotondità aspre delle valli, nei boschi prosperosi  e le dure pieghe delle montagne si nasconde un tesoro che ha il volto segnato dalle intemperie dell’esistenza. 

Claudia Aita, con la sua penna elegante dai delicati accenti storici ha abbandonato per un attimo il furore nero degli istinti più bui per fare un tuffo in quel mondo magico del Friuli che gli appartiene fin dalla nascita. “Il cjant des Aganis – Il canto delle Aganis”, 2021, Nardini Editore Firenze.

Il romanzo si svolge su due registri, in bilico fra biografia e narrazione, stampato nella doppia lingua italiana e friulana, sospeso fra un passato da dimenticare e un presente da costruire.

Eliseo, nella sua vita precedente, aveva un lavoro che lo appassionava. “Quella piccola libreria nascosta nel ventre di Firenze… Si era imposto di credere in un futuro migliore. Ma così non era stato. E aveva dovuto ammettere che si era inutilmente illuso. Si era dovuto arrendere, alla fine, di fronte alla faccia impassibile dell’ufficiale giudiziario che lo sfrattava”.

La sua attività di scrittore, poi, nonostante l’alta qualità del lavoro attendeva sempre una proposta da qualche grande casa editrice. E la famiglia fiorentina era un capitolo doloroso che aveva il sapore della sconfitta totale.

Così Eliseo decide di voltare pagina. Una decisione definitiva, un taglio netto.

Con una valigia di libri e di ricordi affitta una piccola casetta e progetta il suo futuro. Magro di risorse e lontano dalle illusioni.

Con il suo lavoro come editor, un part-time faticoso e qualche frutto dell’orto cerca una fragile tranquillità. Quando Rita bussa alla porta della sua casa ha l’aria di chi non si preoccupa di sé stessa da anni. La sua figura, avvolta in un’ombra scura, retaggio di un’infelicità infinita, ferma la mente di Eliseo, che, nonostante la sorpresa, afferra quella nuova possibilità di rapporto come una terra promessa.

Non sarà facile superare anche quello che si delinea davanti al loro amore. Ma il segreto è vivere ogni giorno intensamente. Al riparo delle presenze arcane che da secoli vivono in quei boschi, illuminando le notti con le loro luci opache e i loro canti seducenti. Presenze che per una volta avevano richiamato Eliseo alla sua terra e che ora proteggevano entrambi in eterno.

Claudio Aita

Il cjant des Aganis – Il canto delle Aganis

Nardini Editore Firenze

2021

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »