energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Oggi faccio azzurro: incontri ravvicinati dalla psicanalista

Firenze – Nicola, Galla e Bianca sono tre “picchiatelli” che condividono qualcosa insieme nel libro di Daria Bignardi, “Oggi faccio azzurro”, Mondadori Editore, 2020. La prima cosa in comune si nasconde dietro le loro storie, tanto diverse quanto lo possono essere tre persone diametralmente opposte, ma ognuna è scossa da un evento che le ha rese fragili.

La seconda si chiama Anna Del Fante la loro psicanalista. Sono esattamente il primo paziente, la seconda e quella dopo. Si scambiano una fugace occhiata, tra l’imbarazzato e il diffidente, mentre si incrociano nella sala d’aspetto della professionista.

Galla, detta Gialla o Ragnetto vive a Milano e una giovinezza vissuta a Comacchio. Roug, il marito fotografo l’ha lasciata dopo venti anni di matrimonio, proprio quando Galla vive un periodo difficile e senza lavoro. Durante una breve vacanza a Monaco di Baviera e la visita alla casa di Vasilij Kandinskij a Murnau, la donna scopre la “Voce” che da quel momento l’accompagna nell’infinita solitudine della sua casa, mentre spende il suo tempo sul divano, davanti a una magnolia. La “Voce” è della pittrice Gabriele Münter, la compagna di Kandinskij,  che Galla  conosce attraverso le foto nella sua visita a Murnau.

Giorno dopo giorno Gabriele diventa l’alter ego di Galla, gli suggerisce reazioni, la schernisce, le racconta del suo rapporto con il grande artista russo così simile a quello tra Doug e Galla. Solo durante i due pomeriggi che trascorre cantando nel coro del carcere non sente la voce di Gabriele con le sue continue repliche sulle loro storie d’amore.

Spesso nell’anticamera di Anna Del Fante incrocio il paziente che ha la seduta prima della mia , o la paziente che arriva dopo di me. Mi piacerebbe conoscerli, ma so che non sarebbe corretto. Forse non dovremmo neanche incontrarci, forse esiste un protocollo di orari sfalsati che Anna Del Fante non segue”.

Prima della seduta di Galla c’è l’uomo, sempre serio e con la faccia rugosa, dopo una giovane silenziosa.

Lui, Nicola, con una storia finita alle spalle vive con una gatta Mimì e si offre a fugaci incontri con altre donne. La ragazza, Bianca, con genitori separati e poco presenti e una nonna che si occupa affettivamente di lei, non riesce più a studiare. Anche la sua amica Tere si è allontanata.

Un imprevisto cambia tutto. Un evento straordinario stravolge il rito dei loro incontri durante le sedute e insieme della routine. Si superano le barriere formali e le tre esistenze trovano dei punti di unione, iniziano a vivere delle situazioni comuni che danno un nuovo ritmo alle loro difficoltà risolvendosi in un insospettato finale.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »