energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Non arrendetevi!

Prima di lasciarci, il 27 febbraio scorso all’età di 95 anni Stéphane Hessel ha voluto dedicare il suo ultimo appello ai giovani spagnoli che nella primavera del 2011 hanno dato vita al movimento degli Indignados prendendo spunto dal suo pamphlet,”Indignatevi!” che ha fatto il giro il mondo e ha venduto quattro milioni di copie. Scritto in lingua spagnola con il titolo” No os rindàis!” con la collaborazione del giornalista Lluìs Urìa corrispondente da Parigi per “La Vanguardia”, arriva in Italia grazie a Passigli editore, “Non arrendetevi!”, con la traduzione di Valerio Nardoni. I  movimenti di protesta giovanili sono esplosi in quasi tutti tutte le parti del mondo ma, come fa notare l’autore,  il problema è come tradurre questi movimenti “in un’alternativa efficace per cambiare le cose, per influire sulle scelte di Governo”. “Ma indignarsi non basta. – scrive Hessel –Se qualcuno crede che per cambiare le cose basti manifestare per le strade si sbaglia. E’ necessario che l’indignazione si trasformi in un vero impegno. Il cambiamento richiede uno sforzo”.

Una strada che i giovani possono percorrere e’ quella dell’economia sociale e solidale, della difesa dell’ecologia e dell’ambiente, “Ci salveremo soltanto se creeremo un nuovo modello di sviluppo, socialmente giusto e rispettoso del pianeta“, fondamentale poi  “ritrovare il gusto della politica perchè senza politica non può esserci progresso“: affermazioni essenziali che arrivano al cuore del problema in tutta la loro semplicità linguistica. Se da una parte i partiti politici tradizionali si sono chiusi in se stessi, rappresentano uno strumento insostituibile della partecipazione politica e quindi l’esortazione alla a farvene parte. “Ognuno di noi deve trovare il partito più vicino alle proprie preoccupazioni, il più disposto ad appoggiare  le proprie rivendicazioni“. “Ognuno può cambiare il mondo” in sintesi  ed è  questo anche  il motto scelto dal Collettivo Roosvelt 2012, una piattaforma che ha lo scopo di cambiare la direzione della politica francese ed europea e di cui fanno parte Michel Rocard, Susan George, Jean Daniel  ed Edgar Morin con il quale ha scritto  ” Il cammino della speranza” in cui viene teorizzata l’economia della “decrescita“.  Le ultime parole sono un manifesto di fiducia, “Siate Ambiziosi!, Non arrendetevi! è l’appello che Hessel fa al popolo spagnolo e a tutti gli europei,per innaugurare un nuovo cammino , una visione costruttiva per edificare un nuovo futuro. Il nostro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »