energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Siamo stati felici

Siamo stati felici è il primo dei tre volumi pubblicati da Passigli Editori  che raccolgono i racconti, sino ad oggi inediti in Italia, di Irène Nèmirovsky, Giorno d’estate il secondo e Sortilegio, uscito proprio in questi giorni in libreria , per le strenne 2013. Nove racconti scritti tra il 1933 e il 1942, anno della sua scomparsa, pubblicati su alcune delle più importanti riviste francesi dell’epoca in cui le protagoniste ritornano al loro passato, ai momenti felici della loro esistenza, a quei ricordi che solo l’amore, vero o presunto, può rendere tali. Siamo stati felici è anche il titolo di uno dei racconti, il più breve. Rapido, essenziale, solo alcune pagine per inquadrare una storia durata quindici anni che volge alla fine. Un inventario per i mobili da vendere all’asta, è così che si cancellano le tracce di un rapporto, di un amore, di una vita insieme, dalla quale non è mancata la gioia dei figli, tre in tutto. Quindici anni di tradimenti, di infelicità, il desiderio di farla finita, una volta per tutte, di scappare con i ragazzi, cambiare vita. Un divano, quante serate da sola passate ad aspettarlo, le poltrone, un tavolino, la libreria, i libri, comprati prima del matrimonio per arredare “in anticipo” il futuro appartamento. Ogni pezzo dell’arredamento un ricordo, un souvenir di un viaggio, un attimo di libertà, di gioia. “Ma siamo stati felici- dice la protagonista- abbiamo avuto i nostri momenti di felicità”, in un passato che sembra lontanissimo ma che non si riesce tuttavia a  dimenticare e che diventa invece  l’unica e l’ultima ratio a cui rimanere aggrappati.

Siamo stati felici

Traduzione di Maurizio Ferrara e Gennaro Lauro

Irène Némirovsky

Passigli Editori

Pag. 160

Print Friendly, PDF & Email
Translate »