energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Danzainfiera 2013, evento che fa ballare il mondo

Il popolo dei ballerini anche quest’anno si ritroverà per la “maratona” che per quattro giorni occuperà gli spazi della Fortezza da Basso. Danzainfiera torna confermando una formula che ha dimostrato, con 1 milione di visitatori presenti dal 2006 al 2012, di saper coniugare l’aspetto artistico con quello commerciale della danza, aprendo però anche a tante e interessanti novità.
La danza è una manifestazione tipica delle creatività giovanile” – ha detto il vicesindaco Dario Nardella presentando la kermesse – da qui la volontà di continuare a lavorare per un evento che è cresciuto nel tempo e che ormai accoglie il mondo della danza a trecentosessanta gradi, ampliando le tipologie di ballo e invitando artisti che costituiscono un’attrattiva internazionale. “Dobbiamo essere in grado di dare ai ragazzi che hanno più talento anche delle occasioni professionali e di lavoro – ha continuato – perché si può mangiare anche di danza”.

art1-dif-2013.jpgL’attenzione alla danza “professionale” costituisce una delle vere novità dell’edizione 2013 che si aprirà con un Galà di inaugurazione nuovo nella forma e nei contenuti. Nuovo nel nome, ContAct che coniuga contemporaneità e azione coreutica, ma anche per il suo mettere al centro un “contatto” tra ballerini e coreografi, tra artisti e pubblico. Sul palco del Padiglione La Ronda giovedì 21 febbraio sei giovani coreografi metteranno in mostra tutto il loro talento attraverso altrettante coreografie, portate in scena da famosi ballerini e compagnie di livello nazionale ed internazionale.
I “contatti” però non si esauriranno all’interno delle mura della Fortezza da Basso e la serata del 21 proseguirà presso il Piccolo Teatro del Teatro Comunale di Firenze, con la prima di “Short Time – Special edition”, il contest per coreografi creato da Francesco Ventriglia, direttore di MaggioDanza, giunto alla sua seconda edizione. Quest’anno il contest è stato organizzato contemporaneamente a Danzainfiera per sancire e consolidare una collaborazione sul territorio fiorentino, molto attento e attivo nei confronti della danza. “Ho tenuto molto a che la compagnia istituzionale di danza della città avesse uno spazio all’interno di questa fiera. – ha detto Ventriglia – La prima edizione di Short time ha funzionato e creato lavoro, quest’anno si replica in concomitanza di Danzainfiera, legando a doppia mandata MaggioDanza alla manifestazione”.
Mi sono chiesto perché durante Danzainfiera quasi mai fosse programmato un balletto al Comunale” – ha continuato Ventriglia – da qui l’idea di una serata di ballo per un bacino di utenza molto ampio “che potesse andare di pari passo con lo spirito di Danzainfiera e consentisse anche in Italia, come succede nel resto del mondo, ai giovani coreografi di avere un palcoscenico a servizio. Tutte le condizioni giuste per poter creare uno short, dai danzatori professionisti alle maestranze”. L'iniziativa è riservata a 10 giovani coreografi che avranno la possibilità di portare sul palco una loro creazione della durata di dieci minuti, aperta ad ogni stile e genere di ballo. Il coreografo ritenuto migliore parteciperà alla terza edizione di Short Time che si terrà nel 2014.

Tra le tante altre novità, le sfilate dei brand di moda, danza e streetwear, protagonisti di “DIF Fashion Show”, un'area sfilate di oltre 200 mq all'interno della quale portare in passerella tutto il meglio delle nuove collezioni.
Da segnalare, la presentazione ufficiale italiana del Prix de Lausanne, il concorso internazionale più famoso al mondo dedicato a giovani danzatori non professionisti. Sabato 23 febbraio, Frédéric Olivieri direttore artistico del Dipartimento Danza e della Scuola di Ballo dell'Accademia Teatro alla Scala, già vincitore del Prix de Lausanne, illustrerà a studenti, ballerini e insegnanti di danza il processo di selezione dei candidati, le coaching sessions con maestri di fama internazionale e il Networking Forum.
Fin dall’inizio ho pensato ad una piattaforma che desse lavoro – ha detto Alessandro Sanesi patron della manifestazione – e i risultati sono eccellenti. Nonostante la crisi che morde abbiamo avuto l’adesione di aziende che hanno magari uno stand più piccolo, ma ci vogliono essere”. I presupposti per una buona riuscita di Danzainfiera 2013 e la conferma delle 230.000 presenze del 2012 ci sono tutti: le aziende estere sono aumentate, saranno presenti duecentocinquanta espositori e il parterre di grandi artisti del mondo della danza sarà di grande rilievo. Dal 21 al 24 febbraio, i visitatori potranno incontrare ospiti come Eleonora Abbagnato, Carolyn Smith, Rossella Brescia, Francesco Ventriglia, Steve La Chance, André De La Roche, Kledi Kadiu, Simone Di Pasquale, Frédéric Olivieri, Elisabeth Platel e tanti altri, alcuni dei quali saranno disponibili anche per lezioni gratuite.

MaggioDanza-_Marco_Borrelli.jpg

Giovanna Focardi Nicita

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »