energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il New Classical Ballet of Moscow inaugura la danza al Verdi di Pisa

Ritorna uno dei classici del balletto novecentesco, Romeo e Giulietta, basato sulla tragedia di Shakespeare, musica di Sergej Prokofiev, sicuramente uno dei titoli più amati e rappresentati nel panorama coreutico internazionale.
E proprio ad una nuova compagnia internazionale, il New Classical Ballet of Moscow, è affidata l’inaugurazione della Rassegna 2013 del Teatro di Pisa con questo balletto in due atti e tredici scene, venerdì 4 gennaio ore 21, nella lettura coreografica di Arkadiy Ustyantsev, libretto di Andrian Piotrovsky, Sergey Prokofiev, Sergey Radlov e Leonid Lavrovsky, tournée organizzata da Live Arts Management in collaborazione con EuroEventi Spettacoli.
A Prokofiev fu chiesto di concepire una musica che potesse piacere al popolo, ed egli pensò, così, di riprendere la gloriosa tradizione del balletto di Ciaikovskij, immaginando un lirismo elegiaco e trattenuto, una musica spoglia e trasparente, di grande impatto emozionale. Il centro dell’azione è posto sull’amore tra Giulietta e Romeo, sul quale aleggia una mestizia di fondo che sottolinea il senso di predestinazione della loro tragedia. Con profondo senso lirico, Prokofiev ha saputo tratteggiare perfettamente i tratti principali dei suoi protagonisti: il candore di Giulietta, l’ardore di Romeo, l’allegria di Mercuzio, la cui morte, splendidamente accompagnata, non manca di commuovere. Mentre fanno trattenere il fiato la saggia tenerezza di Frate Lorenzo, l’orgoglio sordo dei Montecchi e dei Capuleti, la sinistra perfidia di Tebaldo. E poi, c’è la festa rinascimentale, ci sono i duelli, c’è la struggente musica che accompagna la morte di Giulietta, in un continuo mutare di climi, atmosfere e invenzioni timbriche e musicali.

La tragica vicenda degli innamorati più famosi di tutti i tempi, che nel tempo ha assunto un valore simbolico, diventando l’archetipo dell’amore perfetto ma avversato dalla società, viene proposta oggi da questa giovane compagnia privata, fondata all’inizio degli anni 2000 a Mosca con lo scopo di salvaguardare la grande tradizione del balletto classico russo. Il corpo di ballo è formato da ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa e Perm, e si avvale inoltre di prestigiose collaborazioni con étoile provenienti dai migliori Teatri Stabili di Mosca, San Pietroburgo e Ekaterinburg. L’attuale direttore artistico è Arkadiy Ustyantsev, ex solista del Teatro dell’Opera di Novosibirsk, vincitore di numerosi concorsi internazionali di balletto, che ha collaborato a lungo come solista anche con molte compagnie di balletto moscovite.
I due giovanissimi amanti veronesi saranno interpretati da Elena Kabanova Giulietta e Viktor Mekhanoshin Romeo, solisti del Teatro dell'Opera di Ekaterinburg, affiancati da Andriy Apanasko Tebaldo, Viacheslav Kravchenko Mercuzio, Daria Ganicheva La Nutrice, Arkadiy Ustianzev Padre Capuleti, Viktoria Chernova Madre Capuleti, Mykhailo Abramenko Benvolio, Andriy Musorin Frate Lorenzo.
Per questa produzione, le scene sono firmate da V.Kamaleeva ed i costumi da V.Kulicenko.
Pochi posti ancora disponibili con prezzi da 28,00 Euro a 8,00 Euro.
Per informazioni Teatro di Pisa tel 050-941111, TeatroDiPisa.pi.it

Print Friendly, PDF & Email
Translate »