energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

”Invisible Piece” a cura della coreografa Cristina Rizzo al Teatro Cantiere Florida

Arriva al Florida Invisible Piece, (Contemplation Piece. Involving Piece. Dead Piece), concept, coreografia e performance di Cristina Rizzo, una delle figure di punta della ricerca coreografica italiana, co-fondatrice del collettivo Kinkaleri, che opera tra sperimentazioni visive e teatrali. Il progetto coreografico, dedicato alla creazione di un ‘solo’, prende avvio da una personale ri-traduzione della variazione classica La Morte del Cigno nella versione originale del 1924 danzata da Anna Pavlova.  

Il pubblico si troverà a confronto con la visione originale della Pavlova, proiettata su di un monitor posto sul proscenio e la coreografa/interprete al centro della scena e di spalle al pubblico. Cristina Rizzo attualizzerà, attraverso la sua gestualità, uno scenario espressivo infinito e precario, in cui tutti i movimenti e le espressioni dei ‘corpi’ improvvisamente tradiscono la partitura iniziale per diventare ambigui e fuori controllo, come per evidenziare la fragilità dei diversi piani interpretativi: finzione/sentimento, reale/irreale, mimetismo/apparizione.

Il retroterra di Invisible Piece è davvero vasto, partendo dal testo "L'animale che dunque sono", ultimo complesso lavoro del filosofo francese Jacques Derrida, passando dalla teoria del genio, fino all'opera d'arte nell'era della sua riproducibilità tecnica, incrociando lo studio dei comportamenti animali fino a una rievocazione degli Smiths e di Kurt Cobain e Lady Gaga (!!!). 

La responsabile del settore danza del Teatro Cantiere Florida, Angela Torriani Evangelisti, definisce Invisible Piece "un pezzo molto particolare", interpretato "da un'esponente di altissimo livello della scena italiana e internazionale". "Sarà interessante – comtinua la Torregiani – vedere come Cristina Rizzo sarà capace di reinterpretare un pezzo di repertorio, anzi di super reportorio, nel linguaggio contemporaneo". 

Riportando le parole della giornalista  Elisa Fontana:

 

L'arte di Cristina Rizzo è un'operazione a cuore aperto, un sistema operativo senza interfaccia, un corpo senza pelle, un'ombra di cui si vede la fonte della luce e l'oggetto proiettato, una visione a trecentosessanta gradi, destabilizzante, di cui si cerca di capire l'ingranaggio, restando, infine, inevitabilmente affascinati dal meccanismo che si mostra, pur nella sua misteriosa invisibilità.

 

ORARI & INFO
Teatro Cantiere Florida
15 e 16  Febbraio ore 21,00
Via Pisana 111r, Firenze
Tel. 055 713 5357
cantiere.florida@elsinor.net
http://www.teatroflorida.it/
http://www.cristinarizzo.it/

Print Friendly, PDF & Email
Translate »