energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Spopola su Facebook la Fitness dance accademy

L’estate si avvicina e, puntualmente, ritorna l’ossessione della prova costume.
Giornali e televisioni (con il solito qualificato livello di cultura retrograda) bombardano le donne italiane affinché prendano coscienza della loro cellulite, dei chili di troppo e del fatto che, ancor più durante il periodo estivo, saranno giudicate per il loro fisico.
L’azione mediatica non riguarda gli uomini, o per lo meno solo marginalmente: i loro rotolini vengono chiamati “maniglie dell’amore” e la pelle cascante sembra sia parte del fascino dell’età. Eppure, proprio i maschi sono ormai i maggiori acquirenti di prodotti cosmetici, frequentatori di palestre e di istituti di bellezza, nonché, sempre più, di chirurghi estetici.
Gli stereotipi sono lunghi a morire, dunque tocca alle donne mostrarsi affascinanti e desiderabili, anche se il buon senso ci spingerebbe a dubitare che diventino consapevoli delle loro “manchevolezze” solo con il sopraggiungere dell’estate.
Prendiamo per buono anche che quest’estate gli italiani abbiano i mezzi per trascorrere lunghe giornate in riva al mare esibendo fisici scultorei. In alternativa ci sono comunque le più economiche piscine e le rive dei fiumi, sempre più affollate di persone desiderose almeno di abbronzarsi.
In ogni caso, un qualche meccanismo che scatta con l'arrivo della primavera c’è, stando a quanti si rivolgono al social network più famoso al mondo per scoprire come fare a mettersi in forma, magari divertendosi un po’ e risparmiando tempo e denaro. Il punto di incontro virtuale di chi ama ballare è Fitness Dance Academy, la pagina Facebook con oltre 1.700.000 mi piace e circa 100.000 utenti al giorno.
Arbiter, Rossella Brescia, la ballerina che elargisce i suoi suggerimenti attraverso la pagina sponsorizzata da una nota azienda di prodotti alimentari.
Perché, ovviamente, prima o dopo il ballo, si consiglia di mangiare barrette e cereali che, oltre a far bene, contribuiscono alla raccolta punti e ai successivi premi. Ci sono anche prodotti abbinati ad un ballo specifico: le amanti del Paso doble, per esempio, non potranno rinunciare ai cereali al cioccolato che, con la passione e il Paso doble appunto, sembra costituiscano un trio inseparabile.
Da Fb si viene rinviati al sito web dove si scoprono ricette per preparare piatti con poche calorie, grassi e sodio e i video di due coreografie nello stile Urban dance e Club, precedute da un’introduzione di Rossella Brescia su come prepararsi a un’estate al top.
I video sono carini, sicuramente migliori dei noiosi e faticosi allenamenti in palestra e l’intento, non quello commerciale è ovvio, lodevole, perché il ballo è sicuramente uno dei modi più divertenti ed efficaci per fare attività fisica.
Magari mancano alcuni suggerimenti importanti, tipo la respirazione o il bilanciamento di alcuni movimenti, però la cosa può funzionare. Così come, se si ha costanza nell’allenamento, le decine di video che su YouTube spiegano come sviluppare bicipiti e tricipiti, ottenere la pancia piatta e gambe da atleta.
Certo, come spesso diciamo, il ballo è un'altra cosa. Con la Brescia siamo in un territorio analogo allo Zumba, anche se meno articolato e ci piacerebbe che le donne fossero stimolate a danzare per imparare a stare bene con se stesse, e non solo per mantenenersi in forma e scattanti.
In uno dei post della community Facebook un’utente riporta una frase di Gabri, celebre canzone di Vasco RossiDomani sarà tardi per rimpiangere la realtà, è meglio viverla” che, tra l’altro, pare sia una delle più usate per i tatuaggi sul corpo.
La realtà, appunto: le barrette energetiche e il fitness, comunque vada, non riporteranno nessuno ai sedici anni di Gabri a meno di non essere Dorian Gray.  Meglio vivere il ballo come momento di felicità, a prescindere dall’età.

Crediti fotografici: Facebook.com

Print Friendly, PDF & Email
Translate »