energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tra polemiche e news ricomincia “Ballando con le stelle”

Ancora una volta ricomincia il tormentone, preceduto quest’anno da un minimo di suspense che ha richiamato l’attenzione del pubblico, attento alle questioni economiche e ai possibili sperperi della tv pubblica.
L’inizio di Ballando con le stelle era stato annunciato per il 28 settembre. Poi, tra un rinvio ed un altro, siamo arrivati a oggi, data fatidica per l’avvio di una edizione che si preannuncia priva di cambiamenti e sorprese sostanziali.
Motivo del ritardo sembra sia stato sia il rifiuto di alcuni a concorrenti a partecipare e i cachet chiesti da altri. Questioni su cui la produzione ha dovuto a lungo lavorare, anche se il direttore di Rai1 Giancarlo Leone ha detto: ''Partiamo con un mese di ritardo rispetto al previsto perché i ballerini professionisti a settembre erano impegnati nei campionati del mondo di ballo”.
Trattative estenuanti comunque – smentite da Leone e dalla Carlucci – che sembra abbiano privato la trasmissione dei nomi più importanti. Così niente Ornella Muti, Nastassja Kinski  e Elenoire Casalegno. No anche da parte di Paul Gascoigne, l’ex calciatore della Lazio che – si dice – avesse chiesto 500.000 euro a puntata e abbia rifiutato i 180.000 propostigli. 
I tredici vip che parteciperanno alla trasmissione, si sono “contentati” di cachet meno stratosferici: Massimo Boldi, Jesus Luz, Lea T, Lorenzo Flaherty, Roberto Farnesi, Elisa Di Francisca, Gigi Mastrangelo, Alessandra Barzaghi, Amaurys Perez, Francesca Testasecca, Federico Costantini, Veronika Logan e Anna Oxa, balleranno – come sempre – per sfidare sé stessi.
Alcuni sono nomi noti, altri sicuramente meno. Tra i meno noti/attori: Veronika Logan, attrice di fiction che è stata intervistata di recente da Le iene a proposito di vip in crisi; Federico Costantini figlio d’arte (il padre è un regista); Francesca Testasecca – miss Italia 2010 – che pare abbia partecipato solo ad un film; Alessandra Barzaghi che, dopo aver fatto un po’ di cinema e tv, ha presentato Battle Dance 55 una sorta di talent per giovani ballerini di Street dance.
Migliori le scelte dei vip sportivi. In pista nomi di tutto rispetto, il pallavolista cubano naturalizzato italiano Amaurys Perez, Elisa Di Francisca (oro individuale e a squadra a Londra 2012) e Gigi Mastrangelo (bronzo a Londra).
Ad aggiungere un po’ di pepe alla trasmissione i due modelli Jesus Luz – noto per essere un ex baby fidanzato di Madonna – e Lea T, figlia dell'ex calciatore di Roma e Sampdoria Toninho Cerezo, che, nata maschio, ha cambiato sesso nel 2011.
Tra gli insegnanti di ballo ci sono ben cinque new entry: Maykel Fonts (ballerino di salsa e coreografo), Vera Bondareva (latinista russa che in coppia con Roman Gerbey ha vinto l’ultima edizione del WDSF World Open Latin amatori a Praga), Stefano Oradei e Veera Kinnunen (coppia di professionisti di danze latine), Elena Coniglio. Insieme a loro ci saranno i nomi storici del programma di Milly Carlucci: Simone Di Pasquale, Natalia Titova, Samuel Peron, Samanta Togni, Raimondo Todaro, Sara Di Vaira, Roberto Imperatori e Agnese Junkure.
Sorpresa, questa sì, per l’arrivo in giuria di Rafael Amargo, ballerino di flamenco e coreografo che sostituirà Lamberto Sposini e affiancherà i soliti noti: la presidente Carolyn Smith, Guillermo Mariotto (di recente scelto per vestire le protagoniste di Beautiful), Ivan Zazzaroni e Fabio Canino.

Queste le coppie:
Massimo Boldi e Elena Coniglio
Anna Oxa e Samuel Peron
Lorenzo Flaherty e Natalia Titova
Elisa Di Francisca e Raimondo Todaro
Lea T. e Simone Di Pasquale
Roberto Farnesi e Samanta Togni
Gigi Mastrangelo e Sara Di Vaira
Jesus Luz e Agnese Junkure
Federico Costantini e Vera Bondareva
Amaurys Perez e Veera Kinnunen
Francesca Testasecca e Stefano Oradei
Alessandra Barzaghi e Roberto Imperatori
Veronika Logan e Maykel Fonts.

Anche quest’anno Ballando dovrà combattere per gli ascolti con Italia’s got talent – che nel frattempo ha già raggiunto una media del 30% di share – e da cui nella passata edizione è stato sempre sconfitto. Il direttore di Rai1 – nel corso di una conferenza stampa, ha dribblato il problema: "La nostra idea non è quella di superare la concorrenza ma di fare un buon programma. – ha detto – La scorsa volta Ballando non vinse nella sfida ma fece un'ottima perfomance". E, a proposito dei cachet dei vip, “Se ci sono cachet stellari di solito li sapete prima voi. Comunque non li renderemo noti, ma siamo consapevoli del momento che sta passando il Paese. Rai1 sta comprimendo i costi rispetto al passato, per tutti i programmi”.
Sembra quasi che superare la concorrenza non conti poi così molto, così come rendere trasparenti i compensi, anche se il vice direttore di Rai1 Marano ha recentemente sottolineato che la tv pubblica dovrebbe investire su scelte per esportare e diventare competitiva.

Print Friendly, PDF & Email
Translate »