energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tre grandi coreografi a MaggioDanza

Con il Coro del Musicale fiorentino diretto da Piero Monti e i percussionisti dell’Orchestra giovanile italiana, in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole, ripartono le attività di MaggioDanza al teatro Verdi di Firenze.  Da domani fino a domenica sarà in scena, per quattro recite, un trittico molto suggestivo, dedicato a tre importanti firme della coreografia internazionale: Jirí Kylián,  Angelin Preljocaj e Andonis Foniadakis.
Jirí Kylián, raramente presente nei cartelloni italiani, ha concesso per la prima volta un suo titolo a Firenze: il divertente e coinvolgente Sechs Tänze, mentre  Angelin Preljocaj viene riproposto in una delle creazioni più apprezzate dal pubblico e dalla critica – Annonciation  -,  che a Firenze ritrova la sua cornice più congeniale, perché appunto nata ed ispirata alla celebre Annunciazione di Leonardo di Vinci conservata agli Uffizi. Andonis Foniadakis, già applaudito in Selon désir (concesso a MaggioDanza in esclusiva per l’Italia), ha plasmato su Les noces stravinskjiane un nuovo modo d’intendere lo spazio, proponendo un vocabolario coreografico molto complesso, a testimoniare l’attento studio, svolto su tutte le precedenti coreografie di Les noces, di cui delinea l’evoluzione da Bronislava Nijinska in poi.
Les noces , il “balletto cantato” di Igor Stravinskij, diviene uno spettacolo ricco di citazioni colte, facilmente riconoscibili nella storia della danza dal 1923 ai giorni nostri. Ad accompagnare i venti danzatori di MaggioDanza e Alessandro Riga, étoile residente ospite, sarà il Coro del Maggio musicale fiorentino, diretto da Piero Monti, affiancato da giovani musicisti della Scuola di Musica di Fiesole. Se Les noces si stagliano su una partitura che Igor Stravinskij compose tra il 1913 ed il 1917, le Sechs Deutsche Tänze KV 509 di Mozart infondono ritmo, agilità, ironia e quella studiata e accattivante leziosità settecentesca alla geniale coreografia che Jirí Kylián debuttò nel 1986.
Fra Mozart e Stravinskij si innesta il Magnificat di Antonio Vivaldi, rielaborato da Stephane Roy, colonna sonora oltremodo solenne a descrivere il tema dell’annunciazione mariana di Annonciation.
Un programma tecnicamente molto difficile e stimolante, ma accessibile al tempo stesso, fruibile da chi ami la danza o da chi ne sia semplicemente affascinato – ha detto Francesco Ventriglia, direttore di MaggioDanza -, si tratta di uno spettacolo piacevole, intrigante e appassionante, che testimonia i continui progressi di MaggioDanza e la dedizione e la professionalità di tutti i danzatori che ne fanno parte.”

Teatro Verdi
Giovedì 27 settembre 2012, ore 20.30
Venerdì 28 settembre, ore 20.30
Sabato 29 settembre, ore 18.00
Domenica 30 settembre, ore 15.30

Info e prenotazioni:
Biglietteria del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, info 055 2779350
Orari: dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 18 orario continuato e il sabato dalle 10 alle 13.
Biglietteria Teatro Comunale, Corso Italia 16 – Firenze – fax: +39 055 287222; Biglietteria on line, www.maggiofiorentino.com ; tickets@maggiofiorentino.com

Print Friendly, PDF & Email
Translate »