energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Africa, Toto (1982)

Ho benedetto le piogge, laggiù in Africa: I bless the rains down in Africa. Facciamo finta che l’Africa non ci riguardi ma quella canzone dei Toto, sicuramente la più famosa del gruppo di Los Angeles (un primato che forse condivide con Hold the Line) ci ricorda che la nostra felicità dipende anche da questo continente e dalle sue inquietudini. Non che il brano parli dei problemi africani, per carità. Anzi, protagonista è una donna che deve arrivare con il volo delle 12.30 e lui, il soggetto collettivo,  sa bene che l’aspetterà. Sarà difficile che qualcuno lo possa trascinare lontano da lei. Eppure c’è anche un mondo forte lontano che lo chiama con l’eco dei tamburi e l’ululato dei cani selvatici e gli suggerisce di “fare la cosa giusta”. Quindi intanto è bene che le piogge diano un po’ di refrigerio alla vita della gente laggiù in Africa, perché lui può prendersi un po’ di tempo per fare insieme a lei le cose che non hanno mai fatto. L’amore, però, non dimentica il tempo nel quale vive, il grande contesto dell’umanità che laggiù subisce più che da altre parti le difficoltà dell’esistenza.

Nel 2014 i Toto compiono  40 anni e ripropongono il loro cavallo di battaglia anche nel corso del tour che stanno facendo in questa fine di agosto e all’inizio di settembre fra gli Stati Uniti e il Canada. Impressionante la loro longevità, seconda solo a quella dei Rolling Stones. Formatisi nel 1974 sono tuttora in attività nell’attuale formazione con Steve Lukather, David Paich, David Hungate, Steve Porcaro e John  Williams. Sono unanimemente considerati tra i migliori musicisti che siano mai apparsi sulla scena rock e del resto il segreto di una carriera così lunga, si spiega proprio con il talento compositivo che ha dato molto a quasi tutti i generi nei quali si articola il rock. Nei 40 anni di vita i Toto hanno pubblicato 28 album e venduto più di 30 milioni di dischi e hanno influenzato la musica di tre decenni.

Secondo Wikipedia, il nome è stato occasionalmente ispirato dal film Il mago di Oz, la cui protagonista Dorothy ha un cane di nome Toto. Poi, come spesso accade per i gruppi migliori, la leggenda riveste una scelta occasionale con il manto di un scelta seria e ponderata.  Africa è uno dei brani dell’album Toto IV, pubblicato nel 1982 che fu uno dei più grandi successi commerciali degli anni 80.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Translate »