energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Back To Black, Amy Winehouse (2006)

Ritorno al nero, al lutto della fine di un amore. Ma anche al buio della fine di un’esistenza bruciata in pochi anni di talento sfrenato, di successi e di eccessi. Amy brilla nella lista degli artisti maledetti della musica popolare, forse perché la sua arte si nutriva della sua fragilità. Fino a distruggerla.

Ragazza ribelle, ragazza innamorata. Fra questi due aspetti della personalità si svolge la breve avventura terrena di Amy, cantante e autrice di canzoni bellissime, morta il 23 luglio 2011 a 27 anni  per le conseguenze del prolungato abuso di alcol. La stessa sorte di altre meteore luminose come John Bornham, batterista dei Led Zeppelin, o Brian Jones, chitarrista dei Rolling Stones. Secondo Mitch Winehouse, il padre che ha pubblicato un libro su di lei con  lo scopo di finanziare la fondazione che porta il nome della figlia, la causa di tutto è stata l’ex marito, Blake, che descrive come un tossicomane senza scrupoli. Sta di fatto che le sue tournée e le sue esibizioni riempiono le cronache dei media più per gli incidenti e le sospensioni dovute al suo stato psico-fisico, che per l’entusiasmo dei fan.  Pochi giorni prima che qualcuno la trovasse morta nella sua casa di Camden Square a Londra, i telegiornali di tutto il mondo avevano mostrato la sua penosa uscita su un palco a Belgrado, inebetita e allucinata dall’alcol, incapace di cantare e portata via fra i fischi del pubblico deluso che era accorso ad osannarla.
L’intero album Black To Black, se si esclude il brano Rehab, è ispirato all’amore tragico e tormentato con Blake, fino alla separazione che la spinge al black, al nero del  lutto, all’oscurità di un cuore spezzato. Nel video ufficiale della canzone che dà il nome alla raccolta, Amy appare come una vedova inconsolabile a un funerale: è come se prendesse il via il desiderio di autodistruzione che troverà pochi anni dopo il suo compimento. Fra il 2008 e il 2011 è tutto un susseguirsi di malattie, ricoveri, riabilitazioni in una discesa che appariva inarrestabile.
Il testo di Back To Black è il canto del dramma dei sentimenti traditi, della solitudine dopo la fine di un amore: Sei andato di nuovo a ciò che conoscevi, Così lontano da tutto ciò che abbiamo passato insieme, E ho percorso una strada faticosa, I casi della sorte mi sono sfavorevoli; Tornerò al lutto.  Nata a Enfield in una famiglia ebraica, Amy aveva espresso prematuramente il suo talento di poeta e musicista, cercando di conciliare le tradizioni della sua origine con le più recenti correnti del soul, del blues e del jazz. E’ passato un anno dalla sua morte, ma Amy è già un personaggio che resterà fra le grandi icone del pop mondiale.

Back To Black

Back To Black (video ufficiale)

He left no time to regret
Kept his dick wet
With his same old safe bet
Me and my head high
And my tears dry
Get on without my guy
You went back to what you knew
So far removed from all that we went through
And I tread a troubled track
My odds are stacked
I’ll go back to black
Amy Winehouse – Back to black – Lyrics
We only said good-bye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back to

I go back to us

I love you much
It’s not enough
You love blow and I love puff

And life is like a pipe
And I’m a tiny penny rolling up the walls inside

We only said goodbye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back to

Black, black, black, black, black, black, black,
I go back to
I go back to

We only said good-bye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back toAmy Winehouse – Back to black – Lyrics

We only said good-bye with words
I died a hundred times
You go back to her
And I go back to blac
k

Print Friendly, PDF & Email
Translate »