energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Banana Boat Song, Harry Belafonte (1956)

Chiamatelo Calypso o come vi pare. Sta di fatto che Harry, americano di origine giamaicana, è stato uno dei grandi protagonisti dell’irrompere della musica caraibica nella cultura occidentale, con ritmi e danze che fanno parte della fantasia di tutti noi.

Il suo nome è legato ad alcune delle più belle canzoni del primo trentennio del secondo dopoguerra. Da Angelina, a Matilda, a Ruccucucucu Paloma, a Cocoanut Woman. Ma in Italia la sua popolarità è esplosa con Banana Boat Somg che fa parte di quell’album, Calypso, che ha reso celebre Belafonte in tutto il mondo. Si tratta di una canzone folk giamaicana che veniva cantata dai lavoratori del porto di Kingstone che caricavano le navi bananiere: Come, mister tallyman, tally me banana./ Daylight come and we wanna go home. Vieni signor contabile, conta le mie banane, che arriva il giorno e voglio andare a casa. Nessuno sa chi ha composto la canzone come avviene sempre per i brani che fan no parte delle tradizioni popolari (vedi per esempio The House of The Rising Sun). Sta di fatto che i facchini giamaicani sono diventati i fanosi in tutto il mondo grazie a questo che fu il primo cantante a vendere più di un milione di dischi. Fece poi spettacoli e film, ma Harry è stato importante anche per la storia degli Stati Uniti, perché ha sostenuto con denaro e autorevolezza la causa di Martin Luther King, aiutando anche coloro che ne raccolsero l’eredità dopo che il leader dell’integrazione razziale cadde vittima della violenza e dell’intolleranza.

Realizzato dopo un inizio di carriera con un repertorio di musica folk americana e delle Indie Occidentali, Calypso fu una pietra miliare nella storia delle musica pop, perché introdusse la ricerca folk nell’avanguardia musicale che raggiunse l’apice con Joan Baez e Bob Dylan. Era aperta la porta per l’esplosione dei ritmi cubani nella sale da ballo di tutto il mondo. Una storia che Belafonto ha raccontato nel 2001 quando ha prodotto per la Buddha un box di cinque Cd sulle radici della musica afro-americana.

Banana Boat Song

Banana Boat Song

 

Day-o, Day-ay-ay-o
Daylight come and me wan’ go home
Day, me say day, me say day, me say day
Me say day, me say day-ay-ay-o
Daylight come and me wan’ go home

Work all night on a drink a’ rum
Daylight come and me wan’ go home
Stack banana till the mornin’ come
Daylight come and me wan’ go home

Come, Mister tally man, tally me banana
Daylight come and me wan’ go home
Come, Mister tally man, tally me banana
Daylight come and me wan’ go home

Lift six foot, seven foot, eight foot BUNCH!
Daylight come and me wan’ go home
Six foot, seven foot, eight foot BUNCH!
Daylight come and me wan’ go home

Day, me say day-ay-ay-o
Daylight come and me wan’ go home
Day, me say day, me say day, me say day…
Daylight come and me wan’ go home

A beautiful bunch a’ ripe banana
Daylight come and me wan’ go home
Hide the deadly black tarantula
Daylight come and me wan’ go home

It’s six foot, seven foot, eight foot BUNCH!
Daylight come and me wan’ go home
Six foot, seven foot, eight foot BUNCH!
Daylight come and me wan’ go home

Day, me say day-ay-ay-o
Daylight come and me wan’ go home
Day, me say day, me say day, me say day…
Daylight come and me wan’ go home

Come, Mister tally man, tally me banana
Daylight come and me wan’ go home
Come, Mister tally man, tally me banana
Daylight come and me wan’ go home

Day-o, day-ay-ay-o
Daylight come and me wan’ go home
Day, me say day, me say day, me say day
Me say day, me say day-ay-ay-o
Daylight come and me wan’ go home

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »