energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bette Davis Eyes, Kim Carnes (1981)

Un ritmo orecchiabile, un testo indovinato bastano per fare una canzone di successo mondiale? No, ci vuole anche la voce giusta al momento giusto.

Per Bette Davis Eyes composta nel 1974 e cantata con scarso successo da Jackie De Shannon, ci voleva una voce particolare, perché il gusto del tempo questo voleva. Erano gli anni di Rod Stewart  e di Bonnie Tyler e così a Kim Carnes cantante californiana, anche lei fino ad allora senza troppa fortuna, capitò sette anni dopo l’occasione di riprendere e rilanciare nel suo album Mistaken Identity la canzone della De Shannon. Fu un successo travolgente in tutto il mondo, con i dischi d’oro e di platino e gli awards possibili. Del resto la musica pop rock del brano era estremamente coerente con le correnti musicali degli inizi degli anni 80 e soprattutto un testo che parla di una belle seduttrice che per il suio corpo ha avuto in dono dalla natura il meglio delle grandi attrici di Hollywood, prima fra tutte Bette Davis, i cui grandi occhi incantarono una generazione, ma anche i capelli biondi di Jean Harlow e il fascino di Greta Garbo. Era una canzone che la Carnes, anche lei capelli biondi e un’aria da femme fatale, sentiva da dentro ed è propria questa identificazione, questa identità sbagliata, che le permise di  realizzare il punto magico che fa scattare il feeling con le masse di ascoltatori di tutto il mondo. Fu un’emozione che durò solo il battito di ciglia di Bette. Chi si ricorda oggi di Kim Carnes?  Provate a fare un sondaggio fra i coetanei e vedrete che all’80% questa canzone viene attribuita alla più solida Bonnie Tyler. Un 10% non si ricorda e solo il 10% riporta alla mente la biondina americana, ma forse perché questa canzone è stata importante per loro stessi.

Bette Davis Eyes

Her hair is hollow gold,
her lips sweet surprise.
Her hands are never cold,
she’s got Bette Davis eyes
She’ll turn the music on you,
you won’t have to think twice.
She’s pure as New York snow,
she got Bette Davis eyes.
And she’ll tease you, she’ll unease you,
all the better just to please you.
She’s precautious, and she knows just
what it takes to make a pro blush.
She got Greta Garbo’s standard size,
she’s got Bette Davis eyes.
She’ll let you take her home.
It works her appetite.
She’ll lay you on the throne,
she got Bette Davis eyes.
She’ll take a tumble on you,
roll you like you were dice.
Until you come out blue,
she’s got Bette Davis eyes.
She’ll expose you, when she snows you.
Hope you breathe with the crumbs
she throws you.
She’s ferocious and she knows just
what it takes to make a pro blush.
All the boys think she’s a spy,
she’s got Bette Davis eyes.
And she’ll tease you, she’ll unease you,
all the better just to please you.
She’s precautious, and she knows just
what it takes to make a pro blush.
All the boys think she’s a spy,
she’s got Bette Davis eyes.
She will tease you.
She’ll unease you.
Just to please you,
she’s got Bette Davis eyes.
She’ll expose you.
Then she snows you.
She knows you,
she’s got Bette Davis eyes.
she’s got Bette Davis eyes.

Foto: http://www.time.com/time/specials/packages/article/0,28804,1907409_1907413_1907951,00.html

 

Print Friendly, PDF & Email
Translate »