energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Dolphins, Simple Minds (2005)

Contro quel fastidioso languore che ci prende di ritorno dalle ferie, perché non ascoltare della musica un po’ new wave? Magari tardiva rispetto ai fasti degli anni 80, ma comunque rilassante, soffice e suggestiva. Un pizzico di selezione Buddha Bar e un altro di quelle musiche che utilizzano i musico-terapeuti.

Ecco allora un bel pezzo che fa al caso nostro. Fu pubblicato nel 2005 e per i Simple Minds, la band scozzese dal nome modesto acchiappa simpatia, doveva essere uno dei cavalli di battaglia per riconquistare il favore del pubblico che era andato svanendo nel corso degli anni 90. Si intitola “Dolphins”, delfini, ed è una di quelle colonne sonore adattissime per mattinate imbronciate che preludono alle infinite grane dei tempi magri che stiamo attraversando.

Certamente vi ricordate i Simple Minds come gradevoli interpreti di elettronico rock-pop presentatisi sulle scene del mondo nel 1982  con l’album New Gold Dream, “forte di accattivanti melodie e sfumature soul”, come scrive l’Enciclopedia del Rock, comunque uno dei migliori lavori degli anni 80. Ai quali Jim Kerr e compagni hanno avuto il destino di restare per sempre legati. In quegli anni sono infatti in primo piano con Don’t You nel 1983 e sono protagonisti prima del Live Aid a Philadelphia nel 1985 e poi del Mandela Day del 1988, il giorno del compleanno del grande sudafricano allora ancora detenuto in carcere.

Un anno dopo pubblicano l’album Street Fighting Years che è un tentativo di rispondere a chi li ha sempre accusati di fare una musica troppo facile e troppo commerciale, di essere vacui e insinceri.  Ma gli anni 90 passano senza lasciare il segno fino al nuovo album Black & White che comprende anche i nostri delfini, ed è questo il motivo della definizione che di loro ha dato Onda Rock riprendendo il titolo del loro album più fortunato: “Il sogno dorato degli anni 80”. Tra i pezzi migliori suggerisco anche Themes For Great Cities (1982) che propongo come colonna sonora della nascente Città metropolitana

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Translate »