energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Et maintenant, Gilbert Bécaud (1961)

A proposito di canzoni che traggono spunto compositivo dalla musica classica, ecco quella che ha fatto del Boléro di Maurice Ravel uno dei tanti must della cultura popolare.

Per la verità la consacrazione pop del magistrale pezzo del maestro francese è avvenuta grazie al film “10” di Blake Edwards, una commedia romantica interpretata da Dudley Moore e Julie Andrews on la magnifica prima apparizione di Bo Derek (1979). La comica scena d’amore che dovrebbe essere il coronamento di tutti i desideri di Dudley è accompagnata dall’incalzante ostinato del Bolero, che l’innamorato folle pensa sia la colonna sonora più adatta alla serata erotica. A questo tema pensava sicuramente Monsieur “100.000 Volts”, come era soprannominato il cantante francese per la sue energia straripante. La storia del brano, che è stato una delle più grandi hit mondiali made in France, è stata raccontata dall’autore dei testi Pierre Delanoe. Sarebbe successo questo. Gilbert (che in realtà si chiamava François Gilbert Silly) aveva incontrato in aereo un’attrice, Elga Andersen, disperata perché il suo fidanzato l’aveva lasciata. Per consolarla l’aveva inviatta a bere qualcosa nella sua abitazione e emntre lei parlava in lacrime “E ora che farò?”, gli venne l’idea musicale che provò al pianoforte e che comunicò subito al suo amico e collaboratore. Ovviamente il testo racconta di un amore deluso in un crescendo fino al terribile finale: Je n’ai vraiment plus rien…
L’ossessionante tema di Ravel è perfetto per raccontare un dolore lancinante e irrisolto. Nello stesso tempo, però, funziona anche come anestetico, perché trasforma il grido che preme all’interno in un alienante ritmo che frantuma anche i pensieri più dolorosi di una ferita troppo fresca. Anche Gilbert è stato alla corte di Edith Piaf, la grande musa della chanson francese e per lei ha scritto due canzoni Mes mains e Les croix (1953). La sua carriera di solista è stata coronata da grandi successi come je t’appartiens che è stato interpretato anche da altri grandi canatnti come Bob Dylan e James Brown.

Et maintenant

Et maintenant

 

Et maintenant que vais-je faire
De tout ce temps que sera ma vie
De tous ces gens qui m’indiffèrent
Maintenant que tu es partie

Toutes ces nuits, pourquoi pour qui
Et ce matin qui revient pour rien
Ce cœur qui bat, pour qui, pourquoi
Qui bat trop fort, trop fort

Et maintenant que vais-je faire
Vers quel néant glissera ma vie
Tu m’as laissé la terre entière
Mais la terre sans toi c’est petit

Vous, mes amis, soyez gentils
Vous savez bien que l’on n’y peut rien
Même Paris crève d’ennui
Toutes ses rues me tuent

Et maintenant que vais-je faire
Je vais en rire pour ne plus pleurer
Je vais brûler des nuits entières
Au matin je te haïrai

Et puis un soir dans mon miroir
Je verrai bien la fin du chemin
Pas une fleur et pas de pleurs
Au moment de l’adieu

Je n’ai vraiment plus rien à faire
Je n’ai vraiment plus rien …

Print Friendly, PDF & Email
Translate »