energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Je suis malade, Serge Lama (1973)

Al cinema spesso ritornano le grandi canzoni del passato, seguendo la raccomandazione di Stanley Kubrik che sosteneva che nella storia della musica ci sono talmente tanti magnifici brani musicali che è superfluo crearne dei nuovi che saranno per lo più di qualità inferiori. Così andiamo per esempio a vedere il film di Tachid Djaidini “Tour de France” con un magnifico Depardieu e un altrettanto magnifico esordiente Sadek, e a un certo punto i due rappresentanti di culture, generazioni, esistenze diverse, si mettono a cantare la più famosa canzone di Serge Lama, Je suis malade, composta nel 1973.

L’abbiamo sentita tante volte anche in Italia nella cover di Ornella Vanoni (Sto male, cantata anche a Sanremo nel 2015), dopo che anche Dalida ha contribuito al successo del brano inserendola immediatamente nel suo repertorio. Lama fa parte di diritto dei grande chansonnier francesi con i suoi testi poetici tante volte ripresi, così con la sua voce dal forte timbro e il suo talento espressivo che lo ha fatto diventare anche un notevole attore di cinema.

Figlio di un cantante lirico Serge si dedicò presto alla musica e alla composizione. A 21 anni fece la sua prima uscita aiutato da Barbara, la cantante che faceva parte del grande gruppo di cantautori francesi (Jacques Brel, Edith Piaf, Georges Brassens), ottenendo poco dopo una certa popolarità perché Georges Brassens gli propose di aprire un suo concerto. La vita di Lama è caratterizzata da grandi eventi tragici. Dalle ferite provocate da un gravissimo incidente stradale nel quale trovò la morte la sua compagna riuscì a uscire nel 1967. Il successo pieno arrivò negli anni ’70 e, soprattutto, all’inizio degli anni ’80 quando un suo musical “Napoleon” fece il giro del mondo. Da quel moment si dedicò soprattutto alla carriera di attore, tornando a cantare silo nel 1994. L’ultimo fatto tragico è dei giorni scorsi, quando sua moglie Michéle è stata trovata morta nella loro casa, fulminata da un collasso cardio-vascolar.

Otto anni dopo la sua ultima fatica compositiva, per il 4 novembre 2016 è prevista la pubblicazione del suo nuovo album. Il primo singolo “Les Muses” circola già nelle radio francesi. La musica è di Francis Cabrel.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »