energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Summertime, Billie Holiday (1936)

Con Yesterday dei Beatles è una delle canzoni più riprese e interpretate dai massimi esponenti della musica america. Abbiamo scelto Billie, perché è stata la prima e perché è forse la più grande cantante jazz del secolo scorso.

Eleanora Fagan, o Elinore Harris, nota come Billie Holiday o Lady Day fa parte del gruppo degli artisti che hanno dovuto combattere contro le più grandi traversie e che hanno trovato il solo conforto dell’esistenza nel loro smisurato talento. Pe conoscere a fondo la sua vita e il suo percorso artistico vale la pena leggere l’autobiografia “Lady sings the Blues”, pubblicata nel 1956, tre anni prima della sua morte. Aveva 44 anni e anche lei rimase vittima dei disastri amorosi, dei problemi finanziari ai quali faceva fronte con l’alcol e gli stupefacenti. Dopo un’infanzia e una giovinezza di abbandono e violenza, Billie cominciò a cantare nei locali di Harlem dove ottenne un successo crescente al punto che le sue prime incisioni, nel 1933, furono realizzate con l’orchestra del più famoso dei clarinettisti jazz, Benny Goodman. Si esibì poi con i grandi del jazz come Count Basie, Artie Shaw e Lester Young. Negli anni nei quali il conflitto razziale in America era ancora molto acuto, Billie si pose coraggiosamente all’avanguardia nella richiesta dell’eliminazione delle discriminazioni anche grazie al fatto che fu una delle prime cantanti nere a esibirsi insieme a complessi di musicisti bianchi. La canzone che fu come un grido di dolore contro il razzismo si intitolava Strange Fruit, ed era il dolore per la morte di un nero linciato dalla furia razzista

Summertime è una delle più belle composizioni di George Gershwin, una di quelle nelle quali arriva a perfetto equilibrio il ritmo e la tonalità del folclore dell’America del Sud. E’ una delle arie di Porgy and Bess, l’opera che integra la musica nera con gli schemi e le strutture di quella classica, che Gershwin compose nel 1935. Ma la fortuna di Summertime, che secondo Wikipedia ha beneficiato di più di 25mila cover, è dovuta anche al testo di DuBose Heyward, autore del romanzo Porgy da cui è stato tratto il libretto per l’opera. Un equilibrio talmente perfetto di semplicità, atmosfera e nostalgia, che rafforzano e in qualche modo rendono ancora più classica la musica del grande compositore di Brooklyn.

Summertime

Summertime,
And the livin’ is easy
Fish are jumpin’
And the cotton is high

Your daddy’s rich
And your mamma’s good lookin’
So hush little baby
Don’t you cry

One of these mornings
You’re going to rise up singing
Then you’ll spread your wings
And you’ll take to the sky

But till that morning
There’s a’nothing can harm you
With daddy and mamma standing by

Summertime,
And the livin’ is easy
Fish are jumpin’
And the cotton is high

Your daddy’s rich
And your mamma’s good lookin’
So hush little baby
Don’t you cry

Print Friendly, PDF & Email
Translate »