energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Tsipras’ Sirtaki, Mikis Theodorakis (1964)

Dopo la President ‘Externation Dance, permettetemi un altro gioco musicale, visto che il nuovo primo ministro greco Alexis Tsipras è arrivato oggi 3 febbraio 2015 a Roma nel quadro del giro di consultazioni nelle capitale europee più sensibili al suo messaggio politico prima di affrontare il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e, soprattutto, Angela Merkel, la vestale dell’austerità. Il sirtaki composto da Mikis Theodorakis nel 1964 per il pluripremiato film da Oscar Zorba il Greco esprime bene nel ritmo coreografico quello che potrebbe essere l’andamento di negoziati che potrebbero essere cruciali per la stabilità della zona euro.

Si parte tutti insieme, d’amore e d’accordo con un tempo più lento: è la situazione prima della crisi del debito sovrano del 2011. Ma improvvisamente cresce il tempo musicale, mentre i ballerini vanno chi da una parte chi dall’altra. Alcuni creano una piramide, come se fosse un fortino per difendere la stabilità monetaria. Altri, i paesi meridionali, vanno per conto loro e non è che poi  dispiaccia loro più di tanto. Ci sono però le elezioni che riportano un minimo di serenità.  Che dura poco. Arriva il voto che vede trionfare il leader di Syriza, estrema sinistra, Alexis Tsipras. Comincia il finale incandescente, sembra che tutto salti, che l’armonia sia definitivamente perduta. E, invece, eccoli di nuovo a braccetto tutti insieme per concludere il ballo e alzare le braccia da vincitori.

Mikis Theodorakis è un campione della lotta contro la dittatura greca che durò sette anni dal 1967 al 1974. La sua musica fu proibita e lui stesso fu imprigionato e torturato. Il suo nome è legato soprattutto a quella Danza di Zorba del film che fu realizzato da Michael Cacoyannis interpretato da Anthony Quinn. Da quel momento il sirtaki inventato dal compositore divenne così famoso e così ballato in tutto il mondo che tutti pensarono che fosse una musica tradizionale del folklore greco.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »