energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vengo anch’io. No, tu no, Enzo Jannacci (1968)

Non sono molte le canzoni i cui titoli sono entrati come proverbi o battute di spirito nel linguaggio comune. Ce n’è una che sta sicuramente al primo posto, perché coglie l’eterna dinamica dell’esclusione sociale: Vengo anch’io. No, tu no. Ma perché? Perché no.

Come se avesse dato voce a quell’implacabile crudele meccanismo che oggi si chiama mobbing, quel titolo ne è diventato anche una specie di rimedio omeopatico: si stemperava nella battuta di spirito ciò che nei fatti si sarebbe voluto fosse una punizione. E la sanzione discriminatoria finiva poi per non essere applicata. Sia nei momenti  di uscita di gruppo per svago o divertimento, sia in quelli seri di affermazione dell’identità e della giovinezza. Si potrebbe andare tutti a occupare la facoltà: vengo anch’io, no tu no. Il clima del ’68. E proprio per questa capacità che avevano anche tanti suoi conterranei e colleghi illustri come Giorgio Gaber o i Gufi o anche Adriano Celentano, di raccontare per metafore i cambiamenti profondi della società italiana che esplodevano come bolle d’aria in una superficie apparentemente tranquilla, Jannacci è un pezzo importante della storia della canzone italiana.

Eppure la sua vocazione artistica non era così serenamente accettata. Enzo è rimasto incerto per un po’ su quello che voleva fare nella vita. Addirittura per qualche tempo, dopo gli studi in medicina, ha nutrito l’idea di diventare un cardiochirurgo sl punto di andare a  specializzarsi in Sud Africa, dove Christian Barnard aveva aveva inaugurato coraggiosamente l’era dei trapianti di organi. Ma il piacere di esprimersi in musica alla fine prevalse, anche grazie alla fortuna di lavorare con quesi personaggi sopra citati, ai quali se ne aggiunge un altro così di spicco nella letteratura e nel teatro da essere insignito del Premio Nobel per la letteratura come Pirandello e Quasimodo, Dario Fo. Attore, scrittore, anche presentatore televisivo, Fo è il campione dell’arte che nasce dalla creatività assoluta che combatte e rovescia ogni soffocante conformismo: mette in crisi, scopre stereotipi e falsi valori come facevano i grandi giullari della tradizione popolare, quelli che interpreta nel suo capolavoro assoluto: Mistero Buffo. Non si mette in ginocchio di fronte al potere, ma lo sfida in nome della libertà di pensiero.

Insieme, Jannacci e Fo realizzarono l’album che porta il titolo della canzone che è diventata popolare. Fra i testi scritti dal drammaturgo milanese, oltre a Vengo anch’io, No tu no, c’è anche Ho visto un re, denuncia in registro comico della prepotenza di tutti i poteri. Ci sono musiche di Lino Patruno (Gufi) e Lino Toffolo, c’è soprattutto una grande capacità di raccontare l’esistenza come in Giovanni il telegrafista, con il testo di Cassiano Ricardo.

 

Vengo anch’io. No, tu no.

Vengo anchio. No, tu no (nuova versione)

Si potrebbe andare tutti quanti allo zoo comunale
Vengo anch’io? No tu no
Per vedere come stanno le bestie feroci
e gridare “Aiuto aiuto e` scappato il leone”
e vedere di nascosto l’effetto che fa

Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Ma perche`? Perche` no

Si potrebbe andare tutti quanti ora che e` primavera
Vengo anch’io? No tu no
Con la bella sottobraccio a parlare d’amore
e scoprire che va sempre a finire che piove
e vedere di nascosto l’effetto che fa

Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Ma perche`? Perche` no

Si potrebbe poi sperare tutti in un mondo migliore
Vengo anch’io? No tu no
Dove ognuno sia gia` pronto a tagliarti una mano
un bel mondo sol con l’odio ma senza l’amore
e vedere di nascosto l’effetto che fa

Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Ma perche`? Perche` no

Si potrebbe andare tutti quanti al tuo funerale
Vengo anch’io? No tu no
per vedere se la gente poi piange davvero
e scoprire che e` per tutti una cosa normale
e vedere di nascosto l’effetto che fa
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Ma perche`? Perche` no

Print Friendly, PDF & Email
Translate »