energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Giallo in Vaticano: elementare, dottor Freud

Carlo A.Martigli è uno degli scrittori più interessanti di quella galassia della letteratura gialla che per semplicità potremmo attribuire al giallo-storico volendo intendere come tale una storia su un periodo del passato  una storia con molti elementi di verità e altri di finzione molti parlano anche di “realtà romanzata”.  

Il nostro autore immagina una storia in cui Sigmund Freud viene chiamato a Roma da Papa Leone  XIII , sono stati rinvenuti due cadaveri in un cortile di un palazzo della corte pontificia e il Papa decide di chiamare il celebre psicanalista non vuole avvertire la polizia teme i troppi echi di uno scandalo che potrebbe coinvolgere qualche grosso personaggio della Curia romana.

Ma perché proprio Freud? A parte che il celebre dottore viennese ha una grande venerazione per il padre del metodo deduttivo Sherlock Holmes negli intenti del Papa è che Freud faccia il suo mestiere, cioè parli, interroghi, psicanalizzi tre cardinali perché è da una delle loro finestre che è avvenuto il salto fatale e il Papa non vuole assolutamente che a succedergli sia una persona gravata di un sospetto qualsivoglia.

Martigli come in tutti i suoi libri parte da un contesto storico-simbolico reale in cui si deve muovere Freud che ama paragonarsi a Sherlock Holmes,ma il suo compito è ancora più difficile. L’investigatore deve cercare la verità il secondo è chiamato a interpretarla, anche lui interroga, raccoglie dati, valuta indizi ma non arriverà mai a una verità assoluta come avviene nel giallo classico Il detective vuole affermare una verità, lo psicanalista interpreta i fatti per giungere a una possibile verità.

Al lettore viene offerta una storia dai protagonisti tanto illustri quanto insoliti: anzitutto il Papa, Leone XIII, ormai vecchio ma ancora molto astuto si da chiamare in Vaticano uno straniero, un ebreo, uno scienziato nello studio della psiche umana un uomo dal pensiero assai distante da quello corrente negli ambienti della Chiesa romana. Ma il papa  vuole che vengano allo scoperto le colpe più segrete, anche se molti temono che così si infici il senso della confessione, la sola che può liberare l’uomo dalla colpa e dal peccato.

La trama è molto intrigante, un cardinale è sicuramente coinvolto nella morte dei due giovani ma non se ne conosce l’identità, Freud si muoverà in un clima di dinieghi, di omertà, il suo compito non è facile, oltre tutto il Papa sembra avere i giorni contati e raccomanda la massima celerità.

Freud cerca di prendere ispirazione del suo eroe, il simbolo del metodo deduttivo, e d’altra parte l’indagine che deve svolgere ha più del poliziesco che dell’analitico. Intanto Freud si muove in una Roma sempre assai viva ma anche caotica bella in tanti suoi angoli quanto misteriosa in altri e del resto questa ambivalenza la troviamo anche nella città del Vaticano, dove si mescolano cattivi fragori  e fumi d’incenso, e dove purtroppo agiscono individui turpi, viziosi senza alcuna etica morale.

Molti i personaggi di contorno da un giovanissimo Angelo Roncalli, futuro papa, a Cesare Lombroso, il grande precursore della criminologia. Spicca il personaggio di Sigmund, uomo assai complesso, spesso insoddisfatto, vittima di sogni inquietanti, assetato di sesso, denaro, patito del fumo ma anche uomo solido, molto razionale grande ragionatore. Trova sempre equilibrio nell’analizzare le menti e i comportamenti, lui stesso suole dire ” Con tutto quello che ritengo di sapere dell’animo umano e sulla psiche, avrei bisogno di un dottor Freud al quale rivolgermi….”.

Non mancano i personaggi femminili, dalla moglie che gli ha dato sei figli (ecco il suo costante bisogno di denaro…) e che è sempre il suo punto di riferimento pur se la tradisce con la cognata, alle due donne che incontra a Roma, Maria, una cameriera,che servirà a conferire il giusto equilibrio all’animo spesso inquieto di Sigmund, e la figlia di lei, Crocifissa prototipo della ragazza moderna che vuole tutto e subito senza alcun freno morale.

Una indagine che va oltre i fatti raccontati coinvolgendo la storia del nostro Paese e di quel piccolo Stato che è al centro della Città eterna, con Sigmund Freud chiamato a dare una soluzione ammesso che la ragion di Stato esiga una soluzione…..

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »