energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Anello di Saltino e Secchieta

imageQuando l’estate è al suo picco, è possibile trovare refrigerio sulle montagne vicino a casa, e nel nostro caso, una delle mete più rinfrescanti nei dintorni di Firenze è il massiccio del Pratomagno. Domenica 14 agosto Trekking Italia Toscana propone un anello intorno a Saltino, di difficoltà media, con 14 km di percorrenza e un dislivello di 500 metri in salita e in discesa.
Il percorso inizia da Saltino, 995 m s.l.m., frazione montana del comune di Reggello e stazione climatica che ha avuto la sua maggiore notorietà all’inizio del secolo scorso, quando la fama del complesso Vallombrosa –Saltino raggiunse il suo apice con la ferrovia Sant’Ellero- Saltino, chiusa nel 1924.
Oggi la località è in parziale declino come zona turistica ma resta molto interessante dal punto di vista naturalistico e culturale poiché è collocata nella famosa riserva di Vallombrosa, dove si trova la stupenda abbazia benedettina che deve la sua fondazione a San Giovanni Gualberto. Il monaco nel 1036 si ritirò in questa zona con pochi seguaci e intraprese una riforma monastica destinata a svolgere un importante ruolo nelle vicende religiose, civili e sociali del suo tempo. Dal primo oratorio costruito in legno nel 1058 e attraverso successivi e importanti lavori, solo nel primo settecento la chiesa assunse l’aspetto sontuoso che possiede ancora oggi. Nel 1713 il monastero fu elevato ad Abbazia.
Lasciate le macchine nel parcheggio, all’uscita di Saltino, sulla strada che procede verso Reggello, ci incammineremo sul sentiero n. 13 e arriveremo in località Macinaia dove ci immetteremo sul sentiero n.12 che conduce al rifugio di Secchieta (1430 m s.l.m.), dove è prevista la pausa pranzo.
Lungo il percorso potremo godere di splendide vedute sul Valdarno e sui pendii dell’Appennino all’interno della riserva biogenetica di Vallombrosa, dichiarata tale nel 1977, e costeggeremo la foresta di S. Antonio, area naturale protetta di interesse locale, (ANPIL) molto interessante dal punto di vista paesaggistico e geologico e per la ricchezza della flora e della fauna.
Le specie arboree più importanti del comprensorio sono: abete bianco, faggio e castagno ma sono presenti anche altre piante come querce, lecci, eriche…..
Dal rifugio Secchieta, col sentiero n. 9 scenderemo a Vallombrosa dove potremo anche visitare il contesto esterno dell’Abbazia e anche l’interno.
Da qui torneremo al punto di partenza, cioè al parcheggio principale del Saltino.
Coloro che desiderano partecipare all’escursione devono telefonare alla sede di Trekking Italia di Firenze ai numeri 055-2341040 o 055-2340998 nei giorni: da martedì a venerdì ore 10.00 – 12,30.
Primetta Baldi

Print Friendly, PDF & Email
Translate »