energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Bennett il “Piemonte”, in Italia i prossimi Mondiali? Sport

Firenze – Il neo zelandese George Bennett ha vinto il Giro del Piemonte davanti al brillante toscano Diego Ulissi.

Ma oggi è al centro dell’attenzione del mondo delle due ruote una notizia inaspettata e sotto certi aspetti sconvolgente: sono stati annullati i campionati del mondo in Svizzera. Erano in programma il 27 settembre a Martigny. I motivi della rinuncia sono legati al coronavirus.

Una decisione che ha sorpreso e molto irritato il vertice del ciclismo internazionale deciso a trovare lo stesso una soluzione pur di organizzare la gara iridata. E’ stato detto che scatterà il piano B.

Si parla anche della possibilità di disputarli in Italia citando il Veneto e  l’Emilia-Romagna come le sedi più probabili. Ma sono al momento soltanto voci, ipotesi. Organizzare un mondiale occorrono mesi di lavoro senza tener conto che servono almeno dieci milioni d euro. Renato Di Rocco, presidente del ciclismo italiano, si è dichiarato favorevole ad ospitare l’evento. Vedremo.

Torniamo al Giro del Piemonte. Quinta gara professionisti in Italia e quinta vittoria straniera. Due volte un belga, un francese, uno spagnolo e questo pomeriggio pure un neo zelandese. Ancora a zero il ciclismo italiano.

La corsa. Lunga fuga di un quartetto raggiunto dal gruppo nel finale. Ed a otto chilometri dal traguardo andava in fuga Bennett. Nelle ultimissime battute partiva dal gruppetto degli immediati inseguitori Ulissi. Il toscano marciava ad una velocità doppia rispetto a Bennett e lo avvicinava tanto da pensare che se la linea del traguardo fosse stata un po’ più avanti avrebbe superato il neo zelandese e vinto lui la corsa.

Ulissi che abita a Donoratico è in grande forma. E’ un campione di prima classe. Sabato prossimo potrebbe vincere il Giro ella Lombardia. “Sono rammaricato – ha detto Ulissi – per questo mancato successo. Sono partito alla caccia del battistrada Bennett troppo tardi per raggiungerlo. Sono finito al secondo posto. Sto bene. Sabato al “Lombardia” penso di essere un protagonista”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »