energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

A Bergamo l’ultimo saluto a Piermario Morosini Cronaca

Atalanta, Livorno ed Udinese al completo. Molti altri calciatori in rappresentanza degli altri club italiani. Il presidente della Figc, Abete. Il presidente della Lega di serie A, Beretta. Il presidente della Lega di serie B, Abodi. Il commissario tecnico dell’Under 21, Ciro Ferrara. L’allenatore della Nazionale italiana, Cesare Prandelli. Allenatori e personalità di spicco del mondo del calcio italiano.  C’erano proprio tutti, nella chiesa di San Gregorio Barbarigo di Bergamo dove alle 11.00 di oggi, 19 aprile, sono stati celebrati i funerali di Piermario Morosini, il venticinquenne centrocampista del Livorno che ha perso la vita durante la gara di sabato scorso contro il Pescara. C’erano tante bandiere, specie dell’Atalanta. C’erano, soprattutto, circa 5.000 persone. Alcune in chiesa, molte nello spazio antistante il luogo di culto. Mentre veniva celebrato il rito eucaristico, sullo sfondo le note di “Non è tempo per noi” e “Il giorno di dolore che uno ha” di Ligabue, il cantante preferito di Morosini. Sulla bara un vangelo aperto e le maglie numero 25 del Livorno e numero 8 dell’Atalanta.

 

Foto: http://www.legapro.it
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »