energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Castiglione della Pescaia il summit delle spiagge italiane Breaking news, Turismo

Grosseto – Si terrà in Toscana a Castiglione della Pescaia (GR), dal 18 al 20 settembre prossimi, la seconda edizione del G20s, ‘Il summit delle spiagge italiane’. Nato lo scorso anno, da un’idea del sindaco di Comune di San Michele al Tagliamento, Pasqualino Codognotto, per chiamare a raccolta le 20 più importanti destinazioni balneari della penisola (selezionate in base alle presenze registrate nel 2016), punta a diventare un appuntamento annuale itinerante, momento d’incontro imprescindibile per i soggetti pubblici e privati che abbiano a cuore lo sviluppo strategico del turismo balneare italiano.

Le 20 località balneari che partecipano all’edizione di quest’anno, selezionate in base alle presenze registrate nel 2017 (con l’esclusione delle grandi città: Venezia, Napoli, Genova, Palermo), da sole sono riuscite ad attirare più di 70 milioni di turisti. Questi i comuni: Cavallino-Treporti (VE), Jesolo (VE), San Michele al Tagliamento (VE), Caorle (VE), Rimini, Riccione (RN), Lignano Sabbiadoro (UD), Cervia (RA), Cesenatico (FC), Sorrento (NA), Bellaria – Igea Marina (RN), Comacchio (FE), Vieste (FG), Cattolica (RN), Castiglione della Pescaia (GR), Forio (NA), Chioggia (VE), Ischia (NA), Grado (GO), Arzachena (OT). In ogni edizione vengono inoltre coinvolte altre 6 destinazioni turistiche; quest’anno ci saranno i comuni di Viareggio (LU), San Vincenzo (LI), Orbetello (GR), Rosolina (RO), Taormina (ME) e Grosseto. In totale sono rappresentate 8 regioni: Veneto, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Campania, Puglia, Toscana, Sardegna e Sicilia.

Tre giorni di incontri, workshop e seminari durante i quali amministratori pubblici (prevista la partecipazione dei sindaci dei comuni coinvolti e gli assessori regionali al turismo delle Regioni Veneto, Federico Caner, Friuli-Venezia Giulia, Sergio Bini ed Emilia Romagna, Andrea Corsini), tecnici del turismo, studiosi e decision maker si confronteranno per pianificare le strategie di sviluppo del settore, individuare possibili sinergie e scambiarsi buone pratiche. Un confronto che avrà come punti di riferimento tre pilastri fondamentali (sostenibilità, innovazione e progettazione strategica) e quattro temi cardine (ambiente, sicurezza, fiscalità e promozione).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »