energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Didacta 2018 Toscana protagonista col proprio stand e tante proposte Cronaca

Firenze – La Toscana a Didacta, il salone nazionale dal 18 al 20 ottobre prossimi alla Fortezza da basso a Firenze dedicato alla scuola e alla formazione e rivolto a dirigenti scolastici, docenti, educatori, formatori, istituzioni, professionisti e imprenditori del settore. Toscana presente con uno stand, finanziato con il contributo del Por Fse 2014-20, di 230 mq e un ricco programma di iniziative per mettere in evidenza e valorizzare le buone pratiche delle scuole toscane.

Oggi a Palazzo Strozzi Sacrati l’assessore regionale a istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco, insieme al direttore dell’Ufficio Scolastico regionale Domenico Petruzzo ha presentato il programma delle iniziative organizzate presso lo stand realizzato in collaborazione con l’Ufficio stesso.

“Didacta – ha detto l’assessore Grieco – è un evento nazionale a cui la Toscana tiene tantissimo. Nel Padiglione Cavaniglia, come lo scorso anno, ci sarà una vetrina toscana organizzata in sinergia con l’Ufficio Scolastico regionale che servirà a valorizzare le tante esperienze positive ed innovative delle scuole toscane. Il Salone vedrà il coinvolgimento anche delle altre regioni e sarà l’occasione per conoscere da vicino tanti percorsi integrati e condivisi e per mostrare le tante cose belle realizzate dalle scuole italiane. Durante i tre giorni di Didacta presso lo stand toscano, realizzato con i fondi del Fondo Sociale Europeo, ci sarà spazio per la premiazione di progetti e percorsi che meritano di essere resi visibili, oltre a workshop e più di 25 seminari che vedranno la partecipazione di circa 1300 docenti con un focus sui modelli di orientamento”.

Tanti gli appuntamenti organizzati dalla Regione Toscana che meritano una segnalazione. Quello dal titolo ‘Modelli di orientamento nelle Regioni: esperienze a confronto’ realizzato in collaborazione con Tecnostruttura, altri assessorati regionali, dirigenti degli Uffici scolastici regionali e altri attori istituzionali. Oppure il Round Cafè in collaborazione con la Regione Piemonte sul riconoscimento delle competenze acquisite in contesti non formali e informali. E ancora la Premiazione del Festival dell’autoimprenditorialità, ‘La formazione degli insegnanti nella scuola che cambia’ in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze ed il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia rivolto agli studenti ‘futuri insegnanti’, il workshop sull’innovazione didattica con gli strumenti digitali, in collaborazion e con l’Ufficio Scolastico regionale ed Apple, ‘Relazione, comunicazione e benessere didattico: le strategie che fanno della classe un gruppo in cui tutti stanno bene’ in collaborazione con il Dipartimento Scienze della Formazione e Psicologia dell’Ateneo fiorentino, le opportunità rete EURES e delle borse di mobilità professionali, Educazione all’Immagine per i più piccoli (6-10 anni) scelta film, festival dedicati, metodi didattici a cura di Lanterne Magiche, Chef tra le mense, i segreti degli chef nel ricettario dell’Unione comunale del Chianti fiorentino e molti altri ancora.

La mattina del 19 ottobre sarà organizzato l’Evento annuale FSE: oltre ad illustrare i progetti realizzati con i fondi comunitari, verrà lanciato il progetto Giovanisì Lab Scuola, promosso dall’assessorato all’istruzione, dall’Autorità di Gestione del POR FSE e da Giovanisì, che si svolgerà nell’anno scolastico 2018-2019 che avrà come testimonial il cantante e attore toscano Lorenzo Baglioni che parteciperà anche all’evento FSE. Scopo del progetto è promuovere un percorso sperimentale al fine di contrastare la dispersione in entrata degli studenti che si apprestano a cominciare il loro percorso di studi superiori.

Lo stand toscano sarà animato ogni giorno da oltre 100 studenti e studentesse toscani che presenteranno le loro esperienze: una postazione dedicata alle Eccellenze della Scuola Toscana servirà per dimostrare sul posto saperi e specialità, la Rete dei Laboratori del Sapere Scientifico e dei Pez. Altri ragazzi e ragazze presidieranno la postazione degli ITS, i percorsi altamente specializzanti. Sarà poi replicato lo spazio dedicato alle Botteghe Scuola ed agli Istituti Alberghieri.

Gli studenti della la Rete Musicale Toscana ReMuto creeranno il sottofondo dello spazio espositivo, mentre gli studenti ‘aspiranti gioranalisti’ del Progetto QUInos daranno aggiornamenti e notizie su attività ed avvenimenti. Non mancheranno altri spazi con le opportunità messe in campo dalla Regione rivolte a studenti, insegnanti e mondo della scuola in generale, con i Corner informativi di Trio, GiovaniSi e Garanzia Giovani.

e.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »