energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Firenze Earth Tech Expo dal 13 al 16 ottobre 2021 Economia, Innovazione

Firenze – Tutto sulle tecnologie per proteggere la Terra, si parte con il primo webinar che anticipa l’Earth Tech Expo (ETE) del prossimo autunno in programma a Firenze. L’appuntamento inaugurale sarà dedicato a “L’Osservazione Geo-spaziale della Terra – Satelliti, strumenti scientifici e tecnologie made in Italy in orbita per il controllo del territorio e la riduzione dei rischi naturali”.

Un incontro online sulla piattaforma Casa Italia di Palazzo Chigi al quale parteciperanno, tra gli altri, Giorgio Saccoccia, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Stefano Laporta, presidente dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), Paolo Pagliara, del Dipartimento della Protezione Civile, Andrea Taramelli, delegato nazionale Comitato Copernicus e Cristina Leone, presidente CTNA, con le conclusioni di Armando Zambrano, presidente del CNI, Franco Violo, presidente CNG e Nicola Casagli, Università di Firenze.

ETE è realizzato  con Ente Fiera Firenze, ideato e in collaborazione con Protezione civile e Dipartimento Casa Italia della Presidenza del Consiglio, Ispra, Agenzia Spaziale Italiana, Enea, Ingv, Agenzia di Coesione Territoriale, Istituto oceanografico, Utilitalia, Consorzi di bonifica dell’Anbi, Coldiretti, Centro Euromediterraneo per i cambiamenti climatici, Dipartimento scienze della terra università di Firenze, Luiss “Guido Carli”, Fondazione Symbola, Legambiente. Partner: Consiglio Nazionale degli Ingegneri e Consiglio Nazionale dei geologi. Media partnership Rai.

La Expo sulle tecnologie che rendono il nostro Paese leader nel mondo è la vetrina nazionale e internazionale e sarà l’evento dell’anno nel polo espositivo della Fortezza da Basso di Firenze, gestito da Firenze Fiera. “Earth Tech Expo”, dal 13 al 16 ottobre 2021, renderà visibile la qualità e la capacità tecnologica del nostro Paese e della nostra Pubblica Amministrazione nelle sue articolazioni centrali e periferiche, di aziende e società pubbliche e private, di start up, spin off, università e centri di ricerca.

A Firenze in mostra ci sarà l’Italia che meraviglia il mondo, il Paese “culla” di tecnologie che hanno molto da raccontare, una grande occasione di conoscenza scientifica e di capacità industriale e di ricerca. Il nostro settore tecnologico mostra punti di forza nel dominio spaziale, nei sistemi geo-spaziali di controllo della Terra per l’acquisizione dati ad alta risoluzione. Siamo tra i primi Paesi al mondo per l’utilizzo di immagini tele-rilevate da satellite, prima tra tutte quelle del sistema satellitare COSMO Second Generation e il satellite PRISMA dell’ASI,  per lo sviluppo di sistemi informativi digitali, e nell’ultima frontiera della tecnologia rappresentata dall’intelligenza artificiale in grado di elaborare quantità enormi di dati e informazioni in un tempo brevissimo.  Sono già attivi sistemi di monitoraggio avanzati e iniziano ad essere operative piattaforme tecnologiche specializzate nella convergenza di informazioni aggiornate in real time e nel loro utilizzo per migliorare le urbanizzazioni e la sicurezza di persone e beni.

Abbiamo punte di eccellenza mondiale nel prevenire, monitorare e, speriamo anche nel curare, gli antichi mali della rischiosità naturale italiana aumentando la cultura della prevenzione di pericoli che ci vedono sul podio del ranking mondiale della mortalità e dei danni da eventi meteo-climatici accelerati dal riscaldamento globale, e da catastrofi naturali da rischio sismico, vulcanico, idrogeologico. Siamo primi al mondo per l’efficienza nelle emergenze e nei soccorsi della Protezione Civile gestite anche da reti di tecnologie avanzate.

Nella più drammatica crisi si apre la fase del grande rilancio del nostro Paese. La Expo vuole inviare il messaggio positivo di un’Italia che inventa e produce tecnologie, compete nel mondo sull’innovazione. La concomitanza con l’inizio della Esposizione Universale che si svolgerà negli Emirati Arabi Uniti dal 1ottobre 2021 al 31 marzo 2022, e che avrà al centro il grande tema globale e locale dello sviluppo sostenibile, sarà l’opportunità in più nella Expo per rilanciare la leadership italiana in collegamento con le suggestioni e la ricchezza espositiva dello stand italiano di Dubai che rappresenterà al meglio le eccellenze del nostro Paese.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »