energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Firenze “free Italia WiFi”: stesso user e stessa password si naviga gratis anche a Roma e Venezia Notizie dalla toscana

Il territorio metropolitano di Firenze, Prato e Pistoia entra a far parte di “Free Italia WiFi” la rete internet senza fili, ad accesso gratuito, che già comprende la Provincia di Roma, la Regione Sardegna e il Comune di Venezia. Grazie a “Free Italia WiFi” sarà quindi possibile navigare gratis non solo nelle aree WiFi pubbliche della propria provincia, ma anche in quelle di Roma, Venezia, della Sardegna e delle amministrazioni che già hanno aderito alla rete nazionale, utilizzando le stesse credenziali registrate in Toscana. Le tre Province entrano a far parte da oggi di una rete nazionale che conta già 1.109 hot spot attivi, 8 reti federate e 215.712 utenti registrati. Una WiFi zone che continua ad estendersi in tutta Italia.
La presentazione pubblica del progetto si è svolta nel corso di una conferenza stampa sotto il portico dell’Istituto degli Innocenti in piazza Santissima Annunziata, uno dei luoghi dove si può già navigare liberamente in internet grazie alla rete pubblica. All’iniziativa ha preso parte anche il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti – tra gli ideatori di “Free Italia WiFi” – insieme ai Presidenti delle Province di Firenze, Prato e Pistoia, rispettivamente Andrea Barducci, Lamberto Gestri e Federica Fratoni.
“Semplificare la vita al cittadino e progettare insieme un sistema di servizi pubblici di area vasta: questo lo scopo della rete WiFi metropolitana che oggi aderisce a quella nazionale Free Italia WiFi – ha detto il Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci, di concerto con i Presidenti di Prato Gestri e di Pistoia Fratoni – Con questo progetto dimostriamo concretamente che la semplificazione amministrativa esiste e che in un mare di dichiarazioni d’intenti c’è qualcuno che lavora e realizza le cose”.
“Free Italia WiFi” ha l’obiettivo di creare una federazione nazionale delle reti WiFi pubbliche già esistenti, sfruttando la possibilità di interconnettere i sistemi di autenticazione, per permettere a ogni utente registrato l'accesso a tutte le reti federate con le stesse credenziali, ossia senza cambiare user-id e password. L'accesso alla rete diventa con “Free Italia WiFi” uno strumento per pianificare e progettare occasioni di cittadinanza digitale nell’ottica di implementare il dialogo tra pubbliche amministrazioni e cittadini. Tra gli obiettivi di “Free Italia WiFi” anche l’ideazione di progetti comuni per la semplificazione delle normative nazionali in materia e lo sviluppo di applicazioni innovative a concreto servizio del cittadino.
“Stiamo vivendo una fase di innovazione tecnologica che porterà grandi benefici ai cittadini – ha esordito il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti – come quando, in questa piazza, molti anni fa, venne sostituito il lampione a candela con quello a luce elettrica. Oggi Piazza Santissima Annunziata si fa portatrice di un messaggio di democrazia e trasparenza. L’accesso libero per tutti alla rete, per evitare nuove discriminazioni, deve diventare un diritto universale, da inserire anche nella carta costituzionale”.
Le Province di Firenze, Prato e Pistoia hanno siglato nei mesi scorsi una intesa per una pianificazione a più voci sul tema dell’innovazione tecnologica, che ha dato vita alla rete WiFi metropolitana che consente agli utenti registrati, poco meno di 10mila sull’area metropolitana, un’ora di navigazione gratuita e 300Mbytes di traffico al giorno. Sul territorio fiorentino, libero accesso alla rete nelle aree di Piazza della Signoria, Piazza Santa Croce, Piazza Santo Spirito, Piazza Santissima Annunziata, Parterre in Piazza della Libertà, Via Canova (uffici dell’Anagrafe), Piazze Ghiberti e Annigoni, Piazza Alberti Villa Arrivabene, Piazzale Michelangelo, Piazza Bambini di Beslan (ingresso Fortezza da Basso), Piazzale delle Cascine.?Altri punti WiFi sono stati attivati a Rufina (campo sportivo), Vicchio (Piazza della Vittoria), Vaglia (Piazza Corsini), Londa (Piazza della Repubblica) e sono in via di installazione altri accessi un po’ in tutti i Comuni del territorio provinciale e sulla linea 1 della Tramvia Firenze-Scandicci. Già attivi molti punti WiFi anche nella Provincia di Prato, mentre gli hot spot della Provincia di Pistoia sono in via di realizzazione. Come è stato evidenziato nel corso degli interventi, il progetto vuole essere anche una dimostrazione dell’importante ruolo assunto dalle Province nella creazione di infrastrutture, anche immateriali.
Soddisfazione per l’ingresso alla rete nazionale è stata espressa anche dall’Assessore a Sit e Reti Informative della Provincia di Firenze, Renzo Crescioli, che da tempo lavora al progetto.
Alla festa per l'ingresso dell'area vasta nella rete nazionale di “Free Italia WiFi” hanno partecipato anche i giovanissimi di Kiwirobotics, società nata su impulso di un gruppo di studenti del Sant'Anna di Pisa. I ragazzi hanno presentato la loro “Kiwi”, un'applicazione per smartphone che rappresenta l'evoluzione del social network e che promette di facilitare relazioni reali più che l'intreccio di amicizie virtuali.
La mattinata si è conclusa con le note del Quartetto Metamorphosis e con una degustazione di prodotti toscani.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »