energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Firenze il Capodanno fa spettacolo Breaking news, Cultura

Firenze – Musica, teatro, circo. Dal pop alla classica, dall’elettronica al gospel. E ancora, dal varietà al vernacolo alla prosa. Firenze si prepara all’ultima notte dell’anno e lo fa offrendo spettacoli per tutti i gusti e tutte le età. Non c’è davvero che l’imbarazzo della scelta. Per chi preferisce la musica le aree che faranno da sfondo al Capodanno 2019 sono piazzale Michelangelo, piazza della Signoria, la Manifattura Tabacchi e piazza del Carmine. Porte aperte praticamente in tutti i teatri fiorentini: dal Verdi alla Pergola, dal Puccini al Niccolini all’Alfieri. Nottata di circo invece in via del Cavalluccio e al Parco dell’Anconella. Ricchissimo il cartellone del divertimento, senza contare i vari cenoni e feste private.

Per quanto riguarda la mobilità e il trasporto pubblico, Palazzo Vecchio conferma l’impianto dello scorso anno con la ztl attiva anche la sera, la navette per il piazzale Michelangelo, il potenziamento di alcune linee Ataf e i viaggi no stop della tramvia T1 Leonardo. Da segnalare inoltre la novità proposta dall’Orchestra della Toscana che organizza per il pomeriggio dell’1 gennaio un Galà Lirico con alcune tra le più belle musiche e arie d’Opera di Verdi, Mozart, Rossini, Donizetti, Puccini e Bizet. Ma veniamo al dettaglio.

MUSICA
Al Piazzale Michelangelo la festa inizierà alle ore 21 con i conduttori di Radio Bruno: musica, gadget e giochi da condividere con il pubblico. Alle 21.30 spazio al cantautore fiorentino Lorenzo Baglioni, mentre alle 22 salirà sul palco la cantante e rapper italiana Baby K, per fare posto dalle 23 al protagonista della serata Francesco Renga. Poco prima di mezzanotte, gli auguri istituzionali del sindaco di Firenze Dario Nardella, per poi continuare con il concerto di Francesco Renga. Successivamente Dj set di Radio Bruno fino alle 2.
Alla Manifattura Tabacchi, novità di quest’anno, la serata presenta tre performance successive di musica elettronica tutta al femminile, arricchite da un programma di videoproiezioni firmato dai media artist The Fake Factory, che creeranno una scenografia inedita sugli edifici affacciati sulla Piazza dell’Orologio. A partire dalle 20 saranno operativi il temporary bar e i food trucks. Le performance avranno inizio a partire dalle 22 con i live set collocati nella Torre dell’Orologio. Si inizia con Joan Thiele, cantautrice transculturale che unisce acustica a elettronica. Si prosegue con Myss Keta, performer situazionista, rapper dall’attitudine punk che accompagnerà il pubblico fino alla mezzanotte, con tanto di fuochi artificiali. Ad animare le prime ore del 2019 sarà la techno Dj Elisa Bee. L’ingresso alla piazza è per un massimo di 1500 persone.
In Piazza della Signoria, come di consueto, spazio alla musica classica con l’Orchestra da Camera Fiorentina e l’Orchestra Sinfonica Ucraina di Lugansk che, dirette dal maestro Giuseppe Lanzetta, eseguiranno un programma valzer e polke della tradizione viennese e arie di celebri opere, da Strauss a Rossini, da Verdi a Bizet, da Ponchielli a Tchaikovsky.

In Oltrarno musica jazz e gospel, in piazza del Carmine, dalle 22, coro gospel ‘The Pilgrims’, composto da 40 cantanti e 4 musicisti con un repertorio di prevalente ispirazione spiritual e gospel, poi la grande corale di Eric Waddell & The abundant life singers, con un repertorio che combina il gospel della tradizione e nuove tendenze contemporanee, e infine la Large Street band, ensemble di fiati e percussioni nato sul modello delle street band americane, con musiche dal jazz al funky itineranti in tutto l’Oltrarno. Presenta la giornalista e conduttrice Eva Edili di Rdf.

TEATRO
A fare la parte del leone sarà la comicità. Tutta all’insegna della toscanità. Al Teatro Verdi saranno in scena, alle 21, gli alfieri della risata Carlo Conti, Panariello e Leonardo Pieraccioni che dopo il grandissimo successo nei palazzetti si ripresentano al pubblico con un tour nei teatri. Divertimento assicurato e, per chi dovesse perdere l’appuntamento del 31, niente paura, il trio dei record sarò di stanza al Verdi fino al 15 gennaio.

Al Teatro Puccini, alle 22, comicità tutta al femminile con un affiatatissimo duo. Katia Beni e Anna Meacci porteranno in scena il loro travolgente “The best of”. Le due “artigiane della risata”, coma amano definirsi, trascineranno il pubblico in un crescendo di improvvisazioni, sketch di repertorio in assolo o in coppia, brani inediti e cavalli di battaglia tratti dagli spettacoli cult come Ticket&Tac, Scoop, Non c’è duo senza te.

Allo spazio Alfieri, dalle 20,30, speciale Capodanno con cena di San Silvestro a cura dei “Ragazzi di sipario”, alle 22,30 “Magic night party “ con Bustric e Leonardo Brizzi (pianoforte) e alle ore 24,00 brindisi con panettone e spumante. Bustric e Brizzi proporranno uno spettacolo irripetibile, nato per festeggiare il nuovo anno, un fuoco d’artificio di scherzi e facezie, un viaggio avventuroso nel mondo del gioco, la vita e la risata.

Al Teatro della Pergola, alle 20,30, Gioele Dix dirige Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni, in A testa in giù di Florian Zeller, con Viviana Altieri e Bruno Armando. Due coppie e un invito a cena , con il pubblico testimone dei pensieri segreti dei personaggi.

Al Teatro Niccolini, alle 21,15, la Compagnia delle Seggiole propone un classico del Vernacolo fiorentino, L’Acqua Cheta di Augusto Novelli, per la regia di Claudio Spaggiari con Fabio Baronti, Sabrina Tinalli, Carolina Pezzini, Beatrice Faldi, Luca Cartocci, Andrea Nucci, Carlo Martelloni, Claudio Spaggiari, Marcello Allegrini, Brenda Potenza, Giovanna Calamai, Anna Collazzo.

CIRCO
Come in ogni festività natalizia che si rispetti non poteva mancare il circo. Quest’anno a issare il tendone a Firenze è il Circo Medrano, uno dei maggiori complessi circensi italiani, che per il 31 dicembre, alle 17,30 e alle 21,30 propone il suo spettacolo di acrobazie e fantasticherie in via del Cavallaccio (vicino all’Uci Cinemas).
Al Parco dell’Anconella si trova invece il Cirk Fantastik d’inverno che, fin dalle ore 16, intratterrà il pubblico con spettacoli di equilibrismo funambolismo e clowneria. A partire dalle 21 cena, cabaret e musica con il gruppo Forrò Mior e con Jabu Morales e per finire il dj set di Guerrilla Sound System.

CAPODANNO A SCANDICCI
Per la notte di Capodanno Piazza della Resistenza a Scandicci diventa “Disco Resistenza”: sul palco i Forever 7eventy, uno spettacolo interamente live, al ritmo di Donna Summer, Abba, Bee Gees, Gloria Gaynor, Village People e Blues Brothers. Dopo la mezzanotte la festa continua con il dj set di Lord, sempre ispirato ai gloriosi anni ’70. In apertura l’alternative rock dei Medemo. L’evento sarà facilmente raggiungibile con la tramvia (attiva tutta la notte). Per maggiori informazioni: www.comune.scandicci.fi.it.

CONCERTO DI CAPODANNO
Fra le novità del Capodanno 2019 da segnalare infine un’iniziativa inedita dell’Orchestra della Toscana. Da sempre presente a Firenze, e attiva in moltissimi luoghi della regione con una ricca stagione concertistica, per la prima volta l’ORT propone nella sua programmazione un concerto di Capodanno. Si tratta di un Galà Lirico che mette insieme alcune tra le più belle musiche e arie d’Opera di Verdi, Mozart, Rossini, Donizetti, Puccini e Bizet. L’idea nasce dal progetto triennale intrapreso con la Fondazione Festival Pucciniano che vedrà l’Orchestra impegnata in molti eventi della riviera versiliana ed è realizzato in collaborazione con Corso d’Opera, il progetto di alto perfezionamento per cantanti lirici professionisti nato nel 2012 da un’ispirazione del Maestro Bruno Bartoletti.

Il Galà sarà in scena la mattina di martedì 1 gennaio a Viareggio (Cinema Teatro Eden, inizio ore 12.00) e nel pomeriggio a Firenze (Teatro Verdi, inizio ore 17.00).
In programma musiche e arie d’opera tratte da Don Pasquale, Elisir d’amore di Gaetano Donizetti, Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, Manon Lescaut, Bohéme, Gianni Schicchi, Tosca di Giacomo Puccini, Italiana in Algeri di Gioachino Rossini, Nabucco, Rigoletto e Traviata di Giuseppe Verdi.
Protagonisti due nomi di prim’ordine della scena internazionale come il baritono Alessandro Corbelli e il basso Roberto Scandiuzzi, che tornano a calcare le scene fiorentine dopo molti anni d’assenza. Insieme a loro Lucia Filaci, Leslie Visco, Costanza Fontana, Nina Zaziyants, Andrea Trueba, Valentina Pluzhnikova e Rodrigo Ortiz Miranda, fra i protagonisti dell’edizione 2018 del corso di alto perfezionamento Corso d’Opera. Sul podio il maestro Maurizio Agostini: fiorentino, dirige numerose produzioni del Teatro San Carlo di Napoli, sia in Italia che in tournée internazionali.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »