energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Firenze la geologia soffia sulle sue prime 90 candeline STAMP - Università

Lunedì 30 settembre il Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze celebrerà i 90 anni della ricerca geologica nel capoluogo toscano con una giornata di studio dal titolo “Dal Regio Istituto di Geologia al Dipartimento di Scienze della Terra”. A Firenze gli studi di geologia iniziano nel 1023 presso l’Istituto Superiore di Studi Pratici e di Perfezionamento e Giotto Dainelli occupa la prima cattedra di Geologia. Da allora ad oggi, questa disciplina ha compiuto passi da gigante anche grazie ad importanti contributi dell’Ateneo fiorentino.

La giornata di studio inizierà alle 9.30 presso la Sala Strozzi di via G. La Pira n. 4. Interverranno il direttore del Dipartimento di Scienze della Terra, Lorenzo Rook, i docenti Nicola Casagli e Sandro Conticelli, il rettore dell’Università di Firenze, Alberto Tesi, il sottosegretario del Miur (Ministero dell’Istuzione, dell’Università e della Ricerca), Gabriele Toccafondi, i deputati Raffaella Mariani, Luigi Dallai e Samuele Segoni, il presidente dell’Ispra, Bernardo De Bernardinis, il presidente FIST, Mauro Rosi, Riccardo Fanti (Consiglio Nazionale Universitario), Vittorio D’Oriano (Consiglio Nazionale dei Geologi), Maria Teresa Fagioli (Ordine dei Geologi della Toscana), Mauro Chessa (Fondazione dei Geologi della Toscana), Marco Batogi, Ernesto Abbate e Piero Manetti.

Gli studi geologici sono particolarmente importanti in un Paese che, come l’Italia, è sottoposta ad un elevato rischio idrogeologico. I fondi destinati alla ricerca (in questo come in altri settori) sono però spesso troppo pochi. La giornata di studio fiorentina, quindi, servirà anche all’Ateneo del capoluogo toscano per prendere accordi con il Miur in vista del rilancio di cattedre dedicate agli studi di geologia.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »