energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Firenze via ai test rapidi per studenti e le studentesse Video del Giorno

Firenze – Tracciabilità, sicurezza ma senza perdere di vista il diritto allo studio. Con questo triplice scopo, il sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella e il presidente della Fondazione Cr Firenze Luigi Salvadori, all’interno della sede della banca di via Bufalini a Firenze, hanno annunciato quello che diventerà uno screening di massa che coinvolgerà i circa 32mila studenti delle scuole fiorentine.

Grazie al milione di euro donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio e per la prima volta in Italia, gli alunni di infanzia, primarie e secondarie verranno sottoposti a test rapido, la cui risposta arriverà nel giro di un quarto d’ora. In caso di positività naturalmente, lo studente verrebbe isolato e sottoposto a un ulteriore tampone nel giro delle 24 ore successive, evitando così la quarantena di 10 giorni: l’obiettivo, come detto, oltre a contrastare la diffusione del Coronavirus, è ridurre al minimo l’assenza da scuola Sul territorio opereranno squadre della Croce Rossa e della Misericordia, a ritmo di 30 tamponi l’ora e con il chiaro intento di completare lo screening entro Natale.

Il tampone resterà comunque su base volontaria, anche se il sindaco in conferenza ha più volte sottolineato l’importanza di partecipare perché “se non sappiamo dove va il virus, non vinceremo mai”. I test rapidi per gli studenti partiranno dal’Istituto Comprensivo Le Cure per poi espandersi agli altri plessi scolastici. Con l’auspicio che molto presto si possano allargare a tutta la Città Metropolitana.

Servizio di

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »