energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Lido Cult Armando Punzo e il suo teatro in carcere Notizie dalla toscana, Spettacoli

Lido di Camaiore – Nel 1988 Armando Punzo, regista, drammaturgo e attore, varca il cancello del carcere di Volterra e fonda la Compagnia della Fortezza, la prima e più longeva esperienza di teatro istituito in un penitenziario. In trent’anni ha trasformato quel luogo di pena in un centro di ricerca artistica all’avanguardia.

Nel prossimo appuntamento di Lido Cult, la rassegna di incontri condotta da Claudio Sottili e curata da Laura Muzzupappa con la consulenza di Marco Aureli, si presenta il protagonista di questa storia densa d’umanità, che ha contribuito a fare di un penitenziario noto per la sua durezza una delle case di reclusione modello del nostro Paese.

L’appuntamento è per martedì 6 agosto alle 21.30 sul grande palco allestito in piazza Matteotti di fronte al pontile di Lido di Camaiore, con ingresso gratuito.

A rispondere alle domande del conduttore ci sarà anche la critica teatrale Rossella Menna, con la quale Armando Punzo ha scritto a quattro mani “Un’idea più grande di me”, il libro autobiografico appena pubblicato da Luca Sossella Editore, nato dalla necessità dell’artista di “consegnare all’altro un sapere, di mettere a fuoco le ragioni che ti hanno portato a scegliere una strada piuttosto che un’altra”.

Un libro e un incontro per afferrare il senso profondo e le implicazioni personali, sociali e politiche di una scelta così radicale come quella di fare teatro in carcere. Un’occasione che gli organizzatori hanno voluto offrire anche per sostenere il nuovo progetto di costruzione di un teatro stabile nel penitenziario.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »