energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A piedi da Firenze a Bologna: rinasce l’antica “Via degli Dei” Turismo

Firenze – In piazza della Signoria a Firenze sarà presto posizionato un segnale per ufficializzare il punto di partenza (o di arrivo) della Via degli Dei, il sentiero che ricalca l’antica via etrusco-romana che dal VI secolo avanti Cristo collega Firenze a Bologna passando per lo scenario suggestivo dell’Appennino tosco-emiliano. Un sentiero percorribile per intero a piedi, a cavallo o in bicicletta, che sta guadagnando sempre più notorietà tra gli appassionati di slow tourism e di natura.

A riportare la Via degli Dei sotto i riflettori è stata la Confcommercio di Firenze, che ha realizzato un progetto di valorizzazione del tratto toscano con la collaborazione della Fondazione Romualdo Del Bianco e Life Beyond Tourism srl e il sostegno della Camera di Commercio di Firenze.

L’obbiettivo dichiarato era quello di lavorare per delocalizzare i flussi turistici in arrivo nel capoluogo, ma il progetto è andato ben oltre, raccogliendo molte adesioni delle strutture e imprese del territorio e mettendo perfino le basi per una collaborazione a lungo termine fra le istituzioni di Toscana ed Emilia Romagna, alleate per valorizzare l’intero percorso.

“Come altri percorsi in Toscana – ha detto l’assessore Stefano Ciuoffo – la Via degli Dei rappresenta una valida proposta per una vacanza a contatto con la natura, ripercorrendo strade e itinerari già battuti dai tempi degli etruschi e dei romani. Un modo nuovo di conoscere una regione ricca di bellezze artistiche e paesaggistiche, ma anche un interessante volano di sviluppo turistico per zone, come in questo caso il Mugello, ancora non conosciute come meriterebbero. Il progetto nasce da un’iniziativa di soggetti privati ed in tal senso incarna al meglio quello spirito di collaborazione e di condivisione che deve diventare una modalità consolidata per quanto riguarda la valorizzazione e la promozione turistica”.

Sono sette le località della provincia di Firenze interessate al progetto: Fiesole, Bivigliano, Firenzuola, Olmo, Scarperia, San Piero a Sieve, Vaglia. A queste si aggiungono le località dell’Emila Romagna che sempre più assumeranno un ruolo importante in un’ottica di promozione inter-regionale.

Prossima tappa, ora, l’incontro a metà strada sulla Via degli Dei, che gli assessori e sindaci dei territori interessati al percorso si sono impegnati a realizzare.

Il progetto di rilancio della Via degli Dei ideato dalla Confcommercio prevede un piano promozionale, un educational tour che si è tenuto a fine novembre con giornalisti di stampa nazionale e internazionale e la realizzazione di due mappe: una stilizzata dell’intero percorso ed una del solo percorso toscano, con i principali punti di interesse e l’elenco delle quasi 50 imprese aderenti al progetto con i loro servizi. Completa la cartina il “vademecum del buon camminatore”, ideato con l’Associazione Italiana Turismo Responsabile (Aitr), partner di progetto assieme a Toscana Promozione Turistica.

È stato infine realizzato il contest fotografico “La mia via degli dei: istantanee dal cammino”, ancora in corso: tutti vi possono partecipare con soggetti legati al tema della natura e dell’accoglienza sulla via. Basta caricare la propria foto entro il 31 dicembre 2017 sul sito http://viadeglidei.lifebeyondtourism.org e condividerla sui social. Le tre foto più votate vinceranno rispettivamente un pernottamento per due persone, una cena per due in strutture ubicate lungo la Via degli Dei, oppure un coltello realizzato in un laboratorio artigianale di Scarperia, che guiderà il vincitore in una visita alla bottega per mostrarne la realizzazione.

Foto: un momento della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »