energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Pisa si crea l’Internet del futuro Internet

Marco Romagnoli, uno dei ricercatori italiani più conosciuti al mondo nell'ambito della fotonica, ha addirittura scelto di rinunciare al suo incarco presso l'M.I.T. di Boston, negli Stati Uniti, per fare ritorno a Pisa. Quanto si progetta sotto la Torre pendente, infatti, è ìun traguardo davvero ambizioso. Grazie ai finanziamenti della Regione Toscana ed al coordinamento della Provincia di Pisa, il Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (Cnit) e la Scuola Superiore Sant'Anna hanno inaugurato un sodalizio dal quale potrebbe nascere l'Internet del futuro. L'organizzazione fondata nel 1995 e che riunisce, nel segno della ricerca, 37 Università italiane, metterà a disposizione del progetto sulla rete del domani il suo Laboratorio Nazionale di Reti Fotoniche presso il TeCIP (Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell'Informazione e della Percezione). L'Ateneo pisano, invece, realizzerà, grazie ad un investimento di 8.000.000 di euro, un nuovo laboratorio di circa 800 metri quadrati a San Cataldo, poco lontano dalla sede della Scuola Sant'Anna. Il traffico di dati on-line è in costante aumento e serve una rete dotata di sempre maggiori capacità e velocità. Per questo a Pisa si pensa di utilizzare la fotonica integrata per costruire un Internet non solo più veloce, ma anche più rispettoso dell'ambiente. Aumentare la velocità della rete, ad oggi, comporta la creazione di macchinari di sempre maggiori dimensioni e che consumano enormi quantità di energia. L'introduzione delle nuove tecniche al posto degli attuali cavi ottici potrebbe non solo aumentare la velocità di trasmissione dei dati in rete, ma anche ridurre le dimensioni degli apparecchi. L'Internet di domani si potrebbe basare sui circuiti fotonici di silicio che verranno realizzati nei laboratori pisani.

Foto: http://www.grafica-e-web.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »