energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Pontassieve l’eccellenza dell’industria ferroviaria STAMP - Azienda

“Accendiamo i riflettori anche su quanto di positivo viene fatto in Toscana a favore del trasporto pubblico. Questo settore ha al suo interno esempi di eccellenza, come le Officine Ferroviarie di Pontassieve, che rappresentano realtà uniche nel loro genere in Italia e di cui la nostra regione deve andare fiera”. Lo ha detto l’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao a conclusione della visita delle Officine Ferroviarie di Pontassieve, polo tecnologicamente avanzato di RFI dove si producono, riparano e si effettuano la manutenzione delle varie componenti dell’armamento ferroviario e di parti essenziali al suo funzionamento per l’intera rete ferroviaria italiana. Azienda leader del territorio e attive dal 1869, le Officine oggi contano oltre 100 dipendenti e producono dai 1000 ai 1200 scambi all’anno. Con l’assessore Ceccobao erano presenti alla visita il sindaco di Pontassieve Marco Mairaghi, e l’ingegner Riccardo De Massimi di RFI. Per l’azienda il prossimo futuro vedrà l’entrata in attività di una nuova macchina fresatrice, tra le più grandi in Europa, capace di aumentare l’attuale produzione del 50 per cento, il che oltre a creare nuovi posti di lavori porterà la produzione a 1500/1800 pezzi l’anno. “Dobbiamo valorizzare il nostro patrimonio – ha detto ancora Ceccobao – e augurarci che le Officine possano in futuro sviluppare i loro progetti di crescita e competere così con le più grandi realtà europee confermando la grande vocazione della nostra regione nel settore dell’industria ferroviaria”. Il sindaco Mairaghi ha da parte sua sottolineato l’impegno a valorizzare gli elementi importanti della produzione locale: “Ci auspichiamo – ha affermato – che i progetti di Rfi si concretizzino in futuro portando miglioramenti per il territorio sia in termini di sviluppo che di occupazione. Come Amministrazione daremo il nostro contributo per lo sviluppo dell’impresa, per far sì che questa realtà si confermi e diventi ancor più un’eccellenza nazionale”. (COM)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »