energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Porto Ercole va di scena la pesca al cinghiale Notizie dalla toscana

Un cinghiale che nuota per scappare ad un cacciatore? Ha dell’incredibile, ma è quanto è accaduto nella mattinata di oggi, 12 dicembre, a Porto Ercole (Grosseto). A testimoniarlo sono gli scatti fotografici dei volontari della Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli) che, mentre partecipavano ad un’escursione nella località del Comune di Monte Argentario, hanno assistito alla grottesca scena dell’inseguimento di un ungulato in mare da parte di alcuni cacciatori. Dapprima i birdwatchers ed i turisti che si trovavano nei pressi della fortezza di Porto Ercole hanno avvertito una serie di spari, quindi hanno scorto il cinghiale che, inseguito dai bracconieri, si è letteralmente tuffato in mare e si è messo a nuotare per salvarsi la vita. Incuranti degli sguardi della gente, i cacciatori hanno a questo punto preso una barca e si sono messi ad inseguire il cinghiale che nuotava verso il largo. Raggiunto l’animale, infine, gli hanno sparato a bruciapelo e lo hanno issato a bordo per tornare a riva. I volontari della LIPU hanno immediatamente avvisato di quanto stava accadendo la Forestale e la Polizia Provinciale, che però non avevano uomini da inviare sul luogo. Sono intervenuti invece i carabinieri di Civitavecchia, ai quali i birdwatchers hanno sporto denuncia consegnando il materiale fotografico in loro possesso.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »