energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Prato non aumenta la seconda rata dell’Imu Notizie dalla toscana

A Prato non aumenterà l’Imu. Non condividendo l’introduzione dell’Imposta municipale unica, l’amministrazione guidata da Roberto Cenni ha deciso di non aumentarne la seconda rata. Introdotte agevolazioni per gli anziani che vivono nelle residenze sanitarie assistite e che risultano proprietari di un immobile (aliquote del 4 per mille anziché del 7,6 per mille come prevede la legge nazionale). Pagheranno  il 4 per mille anche coloro che sono residenti all’estero e possiedono un’unica abitazione a Prato. Il Comune di Prato è uno dei pochi in Italia a non aver aumentato le aliquote di base stabilite dalla legge n. 214 del 2011 (4 per mille per le prime case, con detrazione di 200 euro e di 50 euro per ogni figlio; 7,6 per mille per tutti gli altri immobili, compresi fondi commerciali, industriali e produttivi e terreni agricoli; 2 per mille per fabbricati rurali strumentali all’attività), l’unico Comune toscano assieme a quello di Pisa.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »