energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Prato operazione carpooling Ambiente

Si chiama carpooling, è lo strumento che potrebbe potenzialmente portare a una bella rivoluzione culturale e anche (il che non guasta) a un bel risparmio su benzina e carburante. Lo sta mettendo a punto il Comune di Prato, che da oggi espone nelle strade cartelloni per invitare i cittadini a prendere in considerazione l’iniziativa. In buona sostanza, si tratta di un progetto che cerca di mettere in contatto, attraverso una pagina sul sito del Comune, cittadini che ogni giorno per lavoro o abitudini compiono lo stesso percorso in auto, magari da soli. Grazie al “carpooling” invece si può cominciare a condividere l’auto a turno: in questo modo più risparmio, certo, ma anche meno veicoli in circolazione, meno traffico e dunque minori tempi di percorrenza e dunque lo stress, senza contare all’inquinamento nell’aria.
È una pratica ormai diffusa in tutta Europa, e applicabile soprattutto nei percorsi casa-lavoro-casa, viaggi cioè che si ripetono periodicamente e con orari simili.

Il modo più spontaneo ed efficace è – ovviamente – quello di organizzarsi con i propri conoscenti (colleghi, vicini di casa, amici), ma non sempre è possibile. Ecco dove nasce l’idea del Comune di mettere a disposizione un servizio on-line, che offra ai cittadini la possibilità di mettersi in contatto su larga scala con persone che fanno un percorso simile al loro, permettendo così la creazione di nuovi equipaggi che condividano l’auto. Il servizio del carpooling rientra tra le azioni del progetto "La città delle Opportunità", finanziato con le risorse del Piano regionale per la cittadinanza di genere per gli anni 2010/2011, nell'ambito dell'accordo territoriale di genere sottoscritto con la Provincia di Prato e i Comuni del territorio.
Partecipare è molto semplice: basta iscriversi nella sezione dedicata alla registrazione sul sito carpooling.comune.prato.it Il software procede poi a intrecciare il proprio profilo con altri simili riguardo orari e tragitti percorsi giornalmente. L’utente interessato compila un modulo di iscrizione via internet, descrive il proprio fabbisogno e in cambio gli viene fornita una lista di possibili abbinamenti con differenti partners di viaggio. Successivamente, ciascuno riceverà nella propria casella di posta elettronica i nomi delle persone con cui potrà formare un equipaggio e mettersi d’accordo per condividere i costi.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »