energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A tutto gas dal Piazzale Michelangelo al Valdarno Sport

Torna il Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino. E anche quest’anno la manifestazione prenderà il via da piazzale Michelangelo. La prova, arrivata alla sesta edizione, è inserita nel calendario della Challenge Rally Nazionali VI zona e dell’Open Rally campionato toscano ACI-CSAI. Senza dimenticare che è anche è anche una tappa del Trofeo Rally Automobile Club Lucca e del Trofeo Twingo R e che rientra tra gli eventi del “Il Giglio da Corsa”.
“Per il secondo anno consecutivo sarà la splendida ‘terrazza’ del piazzale Michelangelo a salutare la partenza del Rally di Reggello e del Valdarno Fiorentino – dichiara il vicesindaco Stefania Saccardi – . Quando, come in questo caso e fra mille difficoltà, un evento si ripropone con continuità e si ripete negli anni, significa che il lavoro degli organizzatori viene apprezzato e premiato con un’ampia partecipazione e col riconoscimento da parte degli organi competenti che hanno insignito questa manifestazione col titolo di ‘Rally Nazionale’. Appuntamenti come questo vanno oltre al semplice aspetto sportivo perché rappresentano anche un importante elemento di valorizzazione del nostro territorio dal punto di vista paesaggistico, turistico, culturale, enogastronomico. Ringrazio quindi gli organizzatori e spero che i partecipanti alla competizione possano utilizzare queste giornate anche per conoscere e apprezzare l’immenso patrimonio artistico e culturale di Firenze”.
Il presidente della Asd Reggello Motor Sport, Daniele Bruschetini, non nasconde l'orgoglio di fronte al crescente successo della manifestazione: “Siamo alla sesta edizione, ma il Rally di Reggello e Valdarno Fiorentino continua a crescere. Anche quest'anno, infatti, percorriamo strade nuove: saliamo lungo i tornanti delle splendide colline del Chianti con la prima prova speciale della nostra storia nel territorio del comune di Cavriglia. È questa la grande novità della competizione 2013 in calendario sabato 31 agosto e domenica 1 settembre. E, con la conferma della collaborazione con Comune e Automobile Club di Firenze – che vuol dire avere lo start al piazzale Michelangelo per il secondo anno consecutivo –, rappresenta il segno dell'apprezzamento che sta riscontrando il nostro lavoro. Vorrei ringraziare l'Amministrazione Comunale di Firenze che ci affianca nella promozione dell'evento".
Bruschetini coglie l’occasione per ricordare il percorso compiuto in questi sei anni di avventura motoristica: "Quando nacque l'idea del rally, nel 2008, la Reggello Motor Sport era composta da un piccolo gruppo di appassionati che aveva un sogno: riportare i rallies in una provincia importante come quella di Firenze. Ebbene, dopo appena tre anni siamo passati da “rally sprint” a fregiarci della qualificante titolarità del Challenge Rally Nazionali di VI zona. Nel 2012 abbiamo poi avuto l'immensa gioia di riportare un rally a Firenze dopo 30 anni di vuoto. E quando Comune di Firenze e Soprintendenza alle Belle Arti ci hanno dato l'ok per godere di un palcoscenico inimitabile per lo start dell'evento, il piazzale Michelangelo, abbiamo capito di aver tagliato un grande traguardo. Non credo che si possa trovare un luogo con un egual fascino anche in riferimento a competizioni decisamente più prestigiose della nostra”.
Come di consueto, poi, alla gara competitiva si accoderà il sesto Rally Reggello Storico “Coppa Città dell'Olio”. “La presenza delle vetture storiche è, per noi, ricchezza irrinunciabile – sottolinea ancora Bruschetini – perché l'automobilismo è prima di tutto storia; storia di tecnologia che ha creato mezzi affascinanti e che poi hanno regalato emozioni uniche diventando veicoli sportivi; e storia di uomini che guidando quelle auto hanno dimostrato di possedere qualità fuori dal comune”.
“L’Automobile Club Firenze segue con notevole interesse l’impegno degli organizzatori della sesta edizione del Rally di Reggello e del Valdarno Fiorentino che ha assunto un notevole rilievo nel panorama nazionale – aggiunge Alessandra Rosa direttore Automobile Club Firenze – . Se lo svolgimento di questa gara rappresenta un evento sportivo di sempre maggior interesse, acquista sempre maggior significato anche il ruolo che la manifestazione assume per valorizzare e promuovere la nostra realtà territoriale, il nostro patrimonio storico, culturale, artistico, naturalistico ed enogastronomico. Anche l'automobilismo, il rally, nello specifico, possono giocare un ruolo importante anche dal punto di vista economico, favorendo una maggiore visibilità delle realtà territoriali così vocate in ambito automobilistico. Sport, quindi, che gioca anche un ruolo importante quale volano di sviluppo grazie ad un turismo sportivo in grado di offrire motivazioni e stimoli per conoscere e visitare anche in altre occasioni i territori interessati dal Rally”

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »