energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

A Volterra la chirurgia vertebrale naviga in 3d STAMP - Salute

Tecnologie di ultima generazione a sostegno della chirurgia vertebrale nella nuova  camera operatoria installata all'ospedale di Volterra in provincia di Pisa, inaugurata oggi dal ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza, anche se gia' operativa dalla fine di agosto di quest'anno, grazie al finanziamento di Fondazione e Cassa di  risparmio di Volterra. L'utilizzo della nuova camera operatoria per la chirurgia vertebrale, caratterizzata da un sistema innovativo per la navigazione assistita dal computer, può portare effetti benefici al paziente, per la ridotta invasività dell'intervento e il minore dolore post-operatorio, e al chirurgo, per la precisione durante le varie fasi dell'intervento. Il sistema assicura una precisione assoluta nel posizionamento delle viti, permettendo al chirurgo di navigare in 3D all'interno delle parti anatomiche e di usufruire di quattro piani di visualizzazione: assiale, sagittale, coronale e, appunto, in 3D. «Oggi è un giorno di festa per la città di Volterra – spiega il sindaco Marco Buselli -. La camera operatoria per la chirurgia vertebrale navigata è il coronamento di un accordo di territorio, culminato con la recente approvazione della Delibera regionale 800, che individua quale Centro di rilievo e riferimento per la chirurgia vertebrale in Toscana, proprio l'Ospedale di Volterra. Se ormai è un dato inequivocabile – prosegue il primo cittadino – che il presidio ospedaliero di Volterra è insostituibile per il territorio che ad esso fa riferimento, crescono sempre più anche le eccellenze. Dopo la diagnostica e le riabilitazioni, adesso c'è anche la chirurgia vertebrale».
La camera operatoria assicura anche una formazione 'sul campo' qualificata ed efficace per i giovani chirurghi, tanto che il ministro Carrozza ha commentato: ''Mi aspetto che parta proprio da Volterra un progetto nazionale per la formazione dei medici''.

La presenza del ministro ha un doppio significato: in veste di membro del Governo ma anche di docente di bioingegneria alla Scuola superiore Sant'Anna di Pisa, istituzione che ha contribuito alla nascita di un laboratorio di ricerca congiunto con Auxilium Vitae, il centro volterrano dedicato alla riabilitazione e ritenuto un'eccellenza nazionale, le cui attivita' si svolgono nell'ambito di progetti di ricerca italiani e internazionali. Quell'esperienza oggi si ritrova nel gruppo coordinato da Stefano Mazzoleni, ricercatore dell'istituto di biorobotica e si potra' arricchire di un nuovo, importante capitolo, grazie alle collaborazioni che si potranno instaurare con l'equipe professionale che utilizza la nuova camera operatoria per la chirurgia vertebrale con sistema per la navigazione assistito dal computer.

«Significative le parole del Ministro Carrozza – aggiunge il sindaco Buselli -, che crede nella bontà della realizzazione, concretizzata con l'acquisizione di questo macchinario, ma che allo stesso tempo rilancia, in funzione della formazione e della capacità progettuale che un territorio può esprimere. Il plauso maggiore va alla Cassa di Risparmio di Volterra e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, che, dal giorno successivo in cui abbiamo presentato, con il vicesindaco Fedeli e il dr Calvosa, questa idea, hanno realizzato in tempi record questa vera e propria impresa, bruciando le tappe in appena otto mesi. Ma una o più eccellenze non si reggono da sole, ed hanno bisogno di un Ospedale solido, articolato e all'altezza dei tempi. Ed è ciò che si realizza anche con interventi come quello di oggi, con un macchinario che in Italia è presente solo a Volterra e Milano. E' su questo terreno che, come amministrazione comunale, assieme ai sindaci del territorio – conclude il sindaco Buselli – ci siamo, siamo e saremo ogni volta parte attiva assieme alle altre istituzioni, uniti negli intenti, con l'unico scopo di rafforzare e potenziare il nostro Ospedale».

Foto www.pisatoday.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »