energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Abito, abitare, identità: la moda ideata da esuli e migranti Cultura

Firenze – Abito nel suo significato duale di sostantivo e verbo è il tema della seconda edizione di B&W-Black&White Lab. Firenze, a cura di Nation25, con la direzione artistica di Caterina Pecchioli, che si svolge nella prima parte del mese di giugno presso Le Murate, nella Sala Wanda Pasquini.

Il laboratorio “la tendenza migrante” si conclude con una presentazione aperta al pubblico, venerdì 17 giugno dalle ore 18.00 alle ore 21.00. Nato a Roma nel 2019 al Macro Asilo, è un progetto di arte e moda per la ricerca, formazione e promozione della moda ideata e/o realizzata da richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale e migranti in Italia.

Proprio sul termine “Abito” e sulla sua complessa elaborazione tra abito, abitare e identità, sotto il profilo culturale e sociale, si basa il laboratorio interdisciplinare che unisce studenti italiani, richiedenti asilo e rifugiati provenienti da diversi paesi che frequentano la scuola di italiano. Sono interventi che sottolineano la pluralità e la diversa storia semantica, nascono dai contributi linguistici dei partecipanti originari di Afghanistan, Gambia, Georgia, Mali, Pakistan, Siria, Italia e Turchia. La parola assume un significato che mette in relazione la comunicazione, la storia culturale e i rapporti sociali che intercorrono tra i vari gruppi di individui.

“L’obiettivo – affermano i promotori di Nation 25 – è di consolidare e diffondere lo stile migrante come una  vera e propria tendenza di moda, costruendo il B&W brand e realizzando un calendario ed una collezione, intesi come strumenti per attuare un’inversione degli stereotipi dell’immaginario comune. Saranno gli immigrati stessi, assieme ad alcuni ragazzi/e italiani, i modelli, gli influencer e i realizzatori di questa tendenza”.

Durante le giornate dedicate all’iniziativa sono realizzati dei Moodboard, con il coinvolgimento didattico di FUM studio con Giulia Ceragioli, per approfondire il legame tra il modo di vestire e l’identità e degli outfit dello street style del gruppo al fine di realizzare un calendario-magazine del laboratorio grazie alla collaborazione con il fotografo Francesco de Luca e lo styling del fashion designer Victor Abbey-Hart.

In collaborazione con Moleskine Foundation i partecipanti possono comporre un taccuino collettivo che con riflessioni e pensieri sul tema “Abito”.

Infine il 17 giugno, ultimo giorno di laboratorio, il pubblico può visitare lo spazio dove sarà allestita un’installazione composta di moodboard, fotografie, sketchbook e abiti.

B&W-Black&White Lab. Firenze è realizzato in collaborazione con Africa e Mediterraneo, Accademia Italiana, Coop Il Girasole, FUM Studio, Le Murate Progetti per l’Arte, Moleskine Foundation, Murate Idea Park, Progetto Agata Smeralda Onlus, Scuola In Altre Parole. Il progetto è sostenuto con i Fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Info:

info@bwblackwhite.org, 
nazione25@gmail.com, tel +39  3394701233

Foto: Marco Bellucci, B&W-Black&White Lab. Roma, 2019 Macro Asilo.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »